Fine primavera e inizio dell’estate: il passaggio al Dosha Pitta

ioQuesto periodo corrisponde al passaggio al Dosha Pitta. Nel mese di maggio, il torpore invernale lascia sempre più  spazio al  sole. Le temperature cominciano ad  aumentare … L’elemento del fuoco il dosha Pitta si afferma sempre di più tende ad accumularsi.I disturbi che il Dosha pitta può portare sono: irritabilità,impazienza, rabbia, intolleranza,  problemi della pelle (orticaria e eruzione cutanea), iperacidità gastrica, disturbi della sfera di fegato, sono altri esempi di squilibri del Dosha Pitta.

Questo articolo vi fornirà una routine che serve a calmare il Dosha Pitta e a rinfrescare il corpo.

155Massaggi, tisane, âsana

Un invito alla dolcezza…

La pratica del mattino inizia con un breve auto massaggio (vedi Abhyanga) :mani, piedi, viso e lo stomaco con  un olio vegetale naturalmente profumato con olio essenziale di rosa. L ‘essenza della rosa calma le emozioni calma e riduce lo stress. Il suo profumo invita alla dolcezza . Quindi risciacquare o pulire con cura l’olio in eccesso tamponando con un panno il corpo.

Tisana rinfrescante

Ingredienti:

  • menta secca • 1 cucchiaino
  •  ¼ cucchiaino di semi di finocchio
  •  ¼ di cucchiaino di zucchero di canna intera
  •  ¼ di cucchiaino di petali di rosa

Portate ad ebollizione una tazza d’acqua e lasciate in infusione 3 a 5 minuti.

La rosa e la menta conferiscono  un sapore gradevole a questa tisana e calma Pitta

La pratica delle âsana dello Yoga

janu

 (Fig.1)                                                           (Fig.2)

Jânushirshâsana la postura della testa verso il ginocchio

Questa postura rilassa il regione addominale e il diaframma, tonifica il fegato e la milza.

  • Portatevi seduti utilizzando un cuscino, gambe distese davanti a voi
  • Piegate una gamba come nella Fig. 1, aderite  con la pianta del  piede alla coscia dell’altra  gamba  che rimane distesa ma leggermente allenta tata,  all’altezza dove vi rimane facile  restare
  • Inspirate, ruotate i fianchi verso la gamba distesa  e sollevate le braccia verso l’alto estendendo tutta la colonna
  • Espirate e iniziando il movimento dai fianchi e flettetevi  in avanti e scendendo con le braccia e avvicinando  la testa in direzione del ginocchio facendo attenzione a  non arrotondare la schiena,  adagiate le mani dove vi è comodo, se è necessario per facilitare l’azione dell’âsana flettete leggermente la gamba distesa (Fig.1) .
  • Ora chiudete gli occhi e mantenete la postura  per qualche respiro.
  • Mantenendo sempre gli occhi chiusi e sull’inspiro  uscite dalla posizione distendete l’altra gamba e restate in questa posizione(Fig.2)  fino a quando sentite che il respiro è tornato calmo e rilassato prima di passare ad eseguirla dall’altro lato.

 Buon inizio d’estate!

Fine primavera e inizio dell’estate: il passaggio al Dosha Pittaultima modifica: 2016-06-05T17:15:28+00:00da loresansav1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*