Una raggiante estate: un fuoco controllato

ioSiamo nel cuore dell’estate, la natura esala potenti aromi dalle piante messe a dura prova dal forte sole. L’elemento Fuoco è al suo culmine. Questo caldo intenso, che il nostro corpe assorbe fa  aumentare al nostro interno il dosha Pitta che ci porta a divenire più inclini agli eccessi  per esempio con l’eccessivo perfezionismo, oppure con forti emozioni come passione rabbia etc.

Benvenga allora la dolcezza  di una vacanza tranquilla utile per riassorbire questo eccesso del dosha Pitta …

L’obiettivo di questa piccola pratica è di portare un poco di freschezza e calma…sequenza

 Dvipada pitham con il Prāṇāyāma Sitali

Entrata

  • distendetevi con la colonna al suolo e le braccia lungo il corpo
  • Gambe piegate e piedi distanti quando il vostro bacino. Trovate la giusta distanza dei piedi dai glutei né troppo vicino né troppo lontano.
  • Fate qualche ciclo di respirazione addominale.
  • Inspirando sollevate le braccia e adagiatele dietro la testa con i polpastrelli a contatto restate fermi alcuni respiri e riaggiustate la posizione dei piedi
  • Inspirando iniziate ad inarcare la colonna salendo vertebra su vertebra dal coccige fino alla nuca,
  • Mantenete la posizione inarcata. Ora inseriamo il Prāṇāyāma Sitali

Prāṇāyāma Sitali (la respirazione che rinfresca)

  • chiudete la bocca come se doveste succhiare con una cannuccia mettendo in mezzo la lingua.
  • Inspirate lentamente attraverso la bocca, senza forzare, sentire immediatamente la freschezza del respiro.
  • Espirate chiudete la bocca ed fate uscire l’aria dal naso.
  • Ripete per alcuni respiri

Uscita

  • Espirando dal naso scendete con la colonna al suolo sempre vertebra su vertebra dalle cervicali fino al coccige. Restate fermi con le braccia dietro la testa per alcuni respiri
  • Espirando sollevate le braccia e riportatele al suolo
  • Restate nella posizione con  le gambe piegate fino a quando avvertite  che gli effetti in eccesso della posizione sono svaniti.
  • Distendete le gambe

Meditazione

Portatevi seduti nella posizione di meditazione, abbiate sempre cura di utilizzare tutti i supporti necessari per riuscire mantenere una posizione ferma, immobile  e comoda per un periodo lungo

1^ proposta

Chiudete gli occhi, rilassate il volto, le mascelle, la lingua, la gola, il collo e le spalle…

Siate consapevoli delle varie fasi della respirazione: inspiro, la piccola pausa prima dell’ espiro Osservate. Restate in una relazione esclusiva con il vostro respiro, non forzatelo, ascoltate, il respiro riflette la vostra pulsazione profonda.

2^ proposta

Praticate durante la sera e se avete la possibilità di poter vedere il cielo notturno e la luna, guardate il colore soffuso argenteo della luna, ora chiudete gli occhi e visualizzate il vostro corpo come un ricettacolo che poco a poco lascia entrare dalla sommità del cranio la luce della luna e la  freschezza della notte, rilassando la testa, la gola spalle, addome, fino ai piedi….

Riprendete l’osservazione delle fasi del respiro.

3^ proposta

Ultima proposta è la meditazione con il mantra della luna.

Chiudete gli occhi  ripetete la fase del rilassamento, volto, mascelle, lingua, gola, collo, spalle…

Memorizzate il mantra e ripetetelo mentalmente,  in silenzio

Om Som Somaya Namah

Ascolta il mantra: Chandra Graha Mantra With Lyrics – Navagraha Mantra – Chandra Graha Stotram By Brahmins

 Buona pratica!

a breve  on line le date dei corsi di Yoga e Meditazione di Introduzione e per Principianti

Una raggiante estate: un fuoco controllatoultima modifica: 2016-08-22T15:24:22+00:00da loresansav1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*