Reversibilità – Baudelaire (I fiori del male)

Un invito a restare nella nostra vita quotidiana fatta di sofferenza e incompiutezza,restando in un dharma che non guarda dall’alto Angelo di letizia, conosci tu l’angoscia, i singhiozzi, le onte, le accidie, i pentimenti, le notti insonne piene di confusi spaventi, quando gualcito il cuore come un foglio s’affloscia? Angelo di letizia, conosci tu l’angoscia? Angelo di bontà, conosci tu … Continua a leggere

Procedere sulla Via dell’Arco

Si racconta di un giovane che voleva procedere sulla Via dell’arco e delle difficoltà che incontrò. Il suo maestro, che praticava lo zen gli disse: “Ho notato che sei molto attento ai risultati delle azioni. In questo modo  però non diventerai mai un arciere!” Grazie a quell’osservazione il giovane capì un punto importante: non doveva preoccuparsi del fallimento né del … Continua a leggere

Quando qualcuno cerca…

Citazione

Horses , by Ma Lin,“Che dovrei mai dirti io, o venerabile?

Forse questo, che tu cerchi troppo?

Che tu non pervieni al trovare per il troppo cercare”?

“Come dunque”? chiese Govinda.

Rispose Siddharta: “Quando qualcuno cerca, allora accade facilmente che il suo occhio perda la capacità di vedere ogni altra cosa, fuori di quella che cerca, e che egli non riesca a trovar nulla, non possa assorbir nulla, in sé, perché pensa sempre unicamente a ciò che cerca, perché ha uno scopo, perché è posseduto dal suo scopo. Cercare significa: avere uno scopo. Ma trovare significa: essere libero, restare aperto, non avere scopo”.

da: Siddharta di H. Hesse, pag.95

Articoli correlati: Siddharta

Immagine: Ma Lin (1194–1224) Dinastia Song

Per me è come se il tempo rimanesse quieto…

Citazione

2“Per me è come se il tempo rimanesse quieto per un po’ all’interno della prima cellula appena creata. E’ un periodo di transizione pieno di significato se siamo capaci di ascoltarlo e di indagare con attenzione. E’ come se tu aprissi una scatola di fiammiferi, ne togliessi uno e lo accendessi.

Come sarebbe se potessimo diluire il momento tra lo sfregare il fiammifero sulla scatola e il momento in cui compare la fiamma?

A volte succede da solo e tu hai quello splendido momento di “sospensione” in cui pensi che nulla sia successo, e improvvisamente, con un momento di ritardo, appare la fiamma.

Questi momenti sospesi di transizione sono uno spazio aperto per noi, che sono disponibili, ma non al primo sguardo.”

Rostagno Remo: Una storia embrio-mitica. In “Embrio”, Istituto per le Terapie Cranio Sacrali,  pag. 6)

Il deserto interiore…

Citazione

la luna

Qual è mai questo luogo d’elezione in cui amore e conoscenza si uniscono, dove il distacco sboccia nell’esperienza, e che permette di varcare la porta d’oro che fa accedere al “giardino del misteri”?  Questo luogo ha un nome: si chiama deserto.

Deserto!  Parola affascinante per coloro in cui è vivo il gusto dell’alleanza, della montagna delle rivelazioni, della parola accolta nel cuore, degli sponsali di cui è avido l’amore. Poco importa il passaggio attraverso la “terra arida e tenebrosa, terra di steppe e di frane” (Ger 2,6), le tentazioni che si dovranno vincere, la solitudine e l’abbandono. Verrà un giorno in cui “scorreranno torrenti nella steppa, la terra bruciata diventerà una palude, il suolo riarso si muterà in sorgenti d’acqua. (Is 35,6-7). La terra infuocata, il deserto interiorizzato, arde dal desiderio di accedere il licignolo delle “lampade viventi” che, lasciando strasparire la luce, potranno illuminare i loro fratelli: gli uomini, gli animali, le piante, le pietre. Il viaggio interiore, che dà accesso al deserto interno, non può essere descritto; si può solo alludere a un percorso, tentare di decifrare un insegnamento. Il deserto non sarebbe più deserto se si svelasse il suo mistero.

da “Il deserto interiore” , Marie Madeleine Davy

La vera pratica spirituale

Citazione

La vera pratica spirituale non è qualcosa che si fa venti minuti al giorno, per due ore al giorno o per sei ore al giorno.

Non è qualcosa che si fa una volta al giorno al mattino, o una volta alla settimana la domenica.

La pratica spirituale non è una attività tra le altre attività umane; è la base di tutte le attività umane, la loro fonte e la loro convalida.

Ken Wilber

Ciascuno deve accorgersi …

Citazione

Ciascuno deve accorgersi che l’insegnamento di una religione solo per mezzo di regole ed esempi altrui è un imbroglio. Un insegnamento giusto e corretto si riconosce facilmente. S’intuisce subito, perché risveglia in te una sensazione di qualcosa che hai.”

“Ogni strada seguita precisamente fino alla sua fine non porta proprio in nessun luogo. Scala una montagna solo un poco, per verificare che sia una montagna. Dalla cima di una montagna non puoi vedere che si tratta di una montagna.”

Frank Herbert (8/10/1920 – 11/02/1986)

***

Articoli correlati: La trascendenza, il filo del sacro…la spiritualità