Lasciare andare …. non vuol dire rinunciare…

ma cosa significa veramente? Lasciare andare non è rinunciare ma smettere di stringere, di voler tenere per sé. E’ questo che facciamo quando vogliamo tenere per noi  un momento di consapevolezza. La consapevolezza ci attrae perché sono momenti in cui ci sentiamo toccati e per questo  allora siamo tentati come di chiudere una mano attorno a ad essa per trattenerla  … Continua a leggere

Il ruolo di Shavāsana all’interno di una sequenza di āsana: l’incontro con la consapevolezza

Il ruolo di Shavāsana all’interno di una sequenza di āsana non è solo quello  di un collegamento  per facilitare una transizione tra una postura e un’altra o per un profondo equilibrio delle tonalità praniche Ha (solare) e Tha (lunare). si tratta di intervenire sul sottile, si coltiva e si fa esperienza dell’ascolto profondo:  vero senso della pratica delle āsana. Shavāsana … Continua a leggere

La consapevolezza del corpo

testa_di_budda

Trascorriamo la maggior parte delle giornate presi nel vortice delle nostre attività, nel lavoro, nelle relazioni, nelle conversazioni e molto raramente ci ancoriamo alla consapevolezza del corpo. Ci perdiamo nei pensieri, nelle sensazioni, nelle emozioni, nelle nostre storie, nei nostri progetti. Potete fare una verifica molto semplice di questo stato di dispersione mentale prestando attenzione ai momenti in cui vi … Continua a leggere

Concentrati. Chiudi gli occhi. Respira…indaga…

05-zazen

Ciò di cui abbiamo bisogno è di una direzione, ma alla fine tutto ciò che abbiamo sempre a disposizione sono momenti di consapevolezza. Sembra una cosa da nulla eppure è lì presente, chiara ed è la chiave per esplorare, per conoscere gli aspetti più profondi di noi stessi liberi dalle consuetudini emotive.  Vi fidate di quel conoscere? Confidate in quella … Continua a leggere

La consapevolezza

parla del nostro bisogno di senso Praticate nella felicità, praticate nel pianto, non affidatevi solo a pensieri tristi o felici… la consapevolezza ci mette in contatto con un aspetto profondo di noi-stessi che non è il prodotto di un pensiero e non è qualcosa di astratto, ma rispecchia il bisogno di ognuno di noi di riempire il vuoto di senso, … Continua a leggere

L’accesso alla spiritualità…

 l’Hatha-Yoga in ascolto è uno Yoga accessibile a tutti si tratta di una pratica adeguata alla persona perchè solo così è possibile attingere allo stato di Yoga, senza tuttavia allontanarsi dai principi che Patanjali ci indica negli Yoga Sutra, testo che come uno specchio rinvia a noi stessi. I testi danno un orientamento alla pratica ma sono accessibili solo attraverso l’esperienza … Continua a leggere

il ruolo della consapevolezza…

nello scorgere in modo chiaro la realtà… Nell’uso comune il termine consapevolezza, significa semplicemente fare attenzione a qualcosa, ma all’interno della pratica dello yoga e della meditazione prende un significato più ricco e profondo che viene a perdersi e a ridursi se non indagato…La consapevolezza in una ricerca spirituale si annovera fra gli strumenti chiamati mezzi abili che sono quei … Continua a leggere