L’ottavo Cakra: Ājnā

  Terminologia: Tantrica: ajna, ajita-patra, ajna-pura, ajna-puri, ajnamhuja, ajnapankaja, jnana-padma, dwidala, dwidalambuja, dwidala-kamala, dwipatra, bhru-saroruha, triweni-kamala, netra-padma, netra-patra, bhru-mandala, bhru-madhya, bhru-madhyaga-padma, bhru-madhya-chakra, bhru-mula, shiva-padma Vedica:ajna, bhru chakra, bhruyugamadhyabila, baindawa-sthana, dwidala Puranica:ajna, dwidala, trirasna Significato: Ajna=comando. È chiamato: il Cakra delle sopraciglia, il Terzo Occhio, l’Occhio della Conoscenza, della Saggezza, il Cakra della mente Tradizione: è presente solo nella tradizione induista Petali: … Continua a leggere

Taittiriya Upanisad

[…] distinto da questo [involucro] costituito di soffi vitali e posto più all’interno, c’è un involucro custodito di pensiero. Questo riempie il precedente, con la forma di un uomo. In conseguenza di questa somiglianza con l’uomo anche il secondo è simile a un uomo…[…] (continua a leggere) . Immagine: Dipinto Cosmologico (1750–1850 India Rajasthan) *** Articoli correlati:I limiti della conoscenza … Continua a leggere

Lo sviluppo degli Yamas: le cinque virtù per la mente

La prima Yama: Ahimsâ  L’attitudine rispettosa 2.35 –Pratishthâyam tat-samnidhan vaïra-tyâgah. La vicinanza al senso-di-Mistero comporta la separazione dall’ostilità, e il  radicarsi nella naturale propensione di non-aggressività.   Yoga-Sutra, Patanjali, Secondo Libro, Sàdhana Pâda, La Via della strategia   Ahimsâ include una sfera molta ampia di situazioni. Ahimsâ si pratica con sé, con gli altri, con la famiglia, al lavoro, nell’alimentazione, ecc…Quando si pratica âsana … Continua a leggere

Lo sviluppo dei Niyamas…

consiste in cinque processi… Il primo Niyama: Shauchât – Chiarezza con sé stessi 2.40 – Shauchât svânga-jugupsâ parair a-samsargah Questa parola significa: pulizia,  purezza, chiarezza. Bisogna essere chiari con se stessi.   Yoga-Sutra, Patanjali, Secondo Libro,  Sàdhana Pâda, La Via della strategia La chiarezza può essere di due tipi: interna ed esterna, verso l’esterno evitando di produrre il male in ogni forma verso l’interno … Continua a leggere

Oltre l’agire e il non agire…

Spesso Ramana Maharshi disorienta i suoi visitatori e i suoi discepoli richiedendo loro un modo d’essere che non tiene conto né del linguaggio abituale, nè dei concetti soliti. (continua a leggere) Oltre l’agire e il non agire, Thaks,  Domande e risposte Tratto da: I Folli di Dio, Sugarco Ed. , 1985, pagg.120-24 *** Articoli correlati: Ramana Maharshi

101 Storie Zen: 57. Le porte del paradiso

Un soldato che si chiamava Nobushige andò da Hakuin e gli domandò: «C’è davvero un paradiso e un inferno?». Chi sei?» volle sapere Hakuin. «Sono un samurai» rispose il guerriero. «Tu un soldato!» rispose Hakuin. «Quale governante ti vorrebbe come sua guardia? Hai una faccia da accattone!». Nobushige montò così in collera che fece per snudare la spada, ma Hakuin … Continua a leggere

Yama e Niyama – Breve introduzione

I 5 atteggiamenti etici nelle relazioni I 5 atteggiamenti etici verso sè stessi  Negli Yoga-Sutra di Patanjali le varie osservanze, comportamenti, etiche ecc… sono direttamente funzionali alla pratica di Dhyana per la realizzazione del Samadhi. (continua a leggere) *** N.B.: Questa interpretazione è personale e NON vuole essere né una traduzione né un commento, in quanto non sono una specialista in … Continua a leggere

Lo yoga si deve adattare alle persone… ma …

  L’insegnamento dello Yoga e della Meditazione è senza tempo ed universale, sono strumenti per lavorare con la nostra mente, ma è necessario capire che questi strumenti ci sono pervenuti tramite una cultura con valori che sono molto differenti da quelli  occidentali, da ciò  nasce la necessità di adattare l’insegnamento della pratica… Ma se è importante che lo yoga e … Continua a leggere

Patanjali – Yoga Sutra, Aforisma 3.34

Aforisma– 3.34 – Hrdaye chittasamvit Si ha la consapevolezza del “completo sapere” nell’essenza segreta del cuore della mente. Patanjali, Yoga Sutra, Terzo Libro Vibhuti Pada,  La Via della realizzazione *** N.B.: Questa interpretazione è personale e NON vuole essere né una traduzione né un commento, in quanto non sono una specialista in sanscrito, si tratta di una tappa lungo il mio cammino … Continua a leggere