Le 10 immagini dei tori di Andrew Binkley

clicca qui per scaricare 10-tori di Andrew Binkley Nel dodicesimo secolo il maestro Zen cinese Kakuan disegnò i 10 tori, prendendo spunto dai più antichi tori taoisti e scrisse, in prosa e in versi, i commenti che compongono questo testo. Qui presentiamo una versione moderna dei 10 Tori disegnata, Andrew Binkley – Artista americano, nato a Omaha, Nebraska, 1979. Nel … Continua a leggere

Dieci domande sullo Zen

Questo breve testo (tratto dal sito dal sito del Monastero Il Cerchio) a me è piaciuto molto. Tratta dello Zen in modo semplice e pratico. Dieci domande sullo Zen Cosa é lo Zen? Che cosa è la meditazione? Che frequenza di meditazione è necessario mantenere? Che cosa è l’illuminazione e come si raggiunge? Quali sono i benefici nella vita quotidiana … Continua a leggere

Arte e Zen…

“…l’Occidente, pone l’accento sulla forma, tentando di raggiungere lo spirito attraverso di essa. Per l’Oriente accade tutto il contrario: lo spirito è tutto in tutto…”  Parlando una volta con un gruppo di cultori d’arte a proposito dell’ insegnamento buddhista del Vuoto e della Medesimalità, tentai di dimostrare come l’insegnamento sia in relazione con le arti, e quanto segue faceva parte del … Continua a leggere

NOTTE d’ORO e OTTOBRE GIAPPONESE – Ravenna 2015

collaborazione con Liceo Artistico Nervi Severini e Ottobre Giapponese – Ravenna Venerdì 16 ottobre • ore 21.00 Incontro e pratica Yoga e Zen  l’Arte dell’irruzione del profondo Introduzione del Prof. Marco Del Bene sul tema La calligrafia nell’arte del Giappone. La pratica di Yoga sarà guidata da Loredana Sansavini ex Chiesa di S. Maria delle Croci, via Guaccimanni 5/7 – Ravenna Scarica … Continua a leggere

Shōbōgenzō: dal Zazen-shin

Citazione

6Non dobbiamo pensare semplicemente che quanto vediamo è quanto vediamo, ma dobbiamo convincerci che vi è un senso (profondo) da investigare in tutte le cose. Dovremmo sapere che pur vedendo Buddha possiamo non (ri)conoscerlo, e non capirlo. Allo stesso modo, pur vedendo l’acqua possiamo non (ri)conoscerla e vedendo le montagne possiamo non (ri)conoscerle. Limitarci al fatto immediato che ci sta di fronte agli occhi e non cercare più a fondo nelle cose, non è studio del buddhismo…

Tratto da: Shōbōgenzō,  Eihei Dōgen (1200-1253), cap.12 Zazen-shin  

Quando praticate la meditazione …

uomo

realizzate questi dieci insegnamenti: contemplate le verità misteriose; conservate la misericordia; mantenetevi quieti; restate liberi dagli attaccamenti; distinguete la via che porta all’illuminazione da quella che   la ostacola; praticate ciò che vi fa crescere spiritualmente; superate le difficoltà; siate consapevoli del vostro   livello spirituale; restate tranquilli sopportando ciò che vi è sgradevole; superate qualsiasi attaccamento.» Saichō (767-822) noto anche come … Continua a leggere

Imparare a praticare regolarmente: scrutare in sé stessi…

15

Una delle prime cose che spesso accade quando si incontra  la pratica dello Yoga e della Meditazione è di farsi prendere dall’entusiasmo e praticare spesso, poi dopo qualche tempo stancarsi e lasciar perdere… Questo è il modo per bruciare le tappe di un percorso senza che il terreno mentale e fisico fosse preparato agli sviluppi della pratica stessa… Fare troppo … Continua a leggere

Eihei Dogen: se siamo già dei Buddha, perché praticare?

The_buddha_hall_of_Tiantong_Temple

[…] Da quando decisi di dedicarmi alla ricerca del vero modo di vivere secondo l’insegnamento di Sakyamuni, ho fatto visita a maestri in ogni parte del Giappone. […] Tuttavia, non essendo riuscito neppure con lui a realizzare completamente l’insegnamento di Sakyamuni, mi recai in Cina alla ricerca di un vero maestro”. […] Sulla nave che lo portava in Cina ebbe … Continua a leggere

Per una una maturazione nello Yoga e nella Meditazione ci vogliono molti anni…

Hasegawa_Tohaku Pine Trees

Un aspetto della Sādhana Yoga e Meditazione è che si tratta di una maturazione del nostro rapporto con tutti gli aspetti della pratica Yoga e Meditativa, quindi non si tratta di una maturazione relativa alla nostra pratica di āsana come tecnica o di meditazione come concentrazione. Questo è particolarmente importante in quanto ogni tappa che compone la pratica dello Yoga … Continua a leggere

L’utilizzazione dei Kōan come metodo di risveglio…

tumblr_nb3e7hwsWH1sjqadro1_500

[…] Grazie ad Hakuin l’utilizzazione dei Kōan, come metodo di risveglio, divenne il centro dell’insegnamento dello Zen-Rinzai. Hakuin voleva che i suoi discepoli fossero in grado di evitare gli errori che lui stesso aveva commesso all’inizio: “quando ero giovane avevo delle idee completamente false. Io pensavo che la Via del Buddha non corrispondesse a null’altro che mantenere il mio spirito … Continua a leggere