…lo spirito di Asana…

d6c8cfe9956b6a8b2243d5f984c70567.jpg
4794db090d28b1b875007049f747b6ba.jpg

Tutti i fenomeni naturali seguono un andamento che ha un inizio, un crescendo, un culmine, un calare, uno spegnersi. Anche la sequenza proposta nella seduta di yoga ha dei cicli:

  • microcicli, che si colgono in un respiro, in un piccolo movimento….
  • macrocicli che si possono cogliere in ogni singola asana e nella globalità della sequenza….

La coscienza nella pratica ci fa cogliere i cicli. Ci fa riconoscere il bisogno di deporre in Shavasana e poi il maturare del momento in cui il corpo chiede di emergere.Il rispetto dei cicli approfondisce la nostra coscienza. La pratica dell’Hatha Yoga non è sforzo, ma il-giusto-sforzo, nel rispetto dell’interiorizzazione dello “spirito-di-asana”, che in sanscrito significa: postura-stabile- confortevole-comoda. Praticando con progressività: da uno stato ordinario, quotidiano, in cui “mente-e-corpo” sono dispersi e frammentati in mille direzioni, siamo condotti ad uno stato “centrato, presente, intimo…” di unità-e-consapevolezza. Negli Yoga Sutra, Patanjali indica esattamente lo spirito-di-asana:

Secondo Libro: Sadhana Pada – La Via della strategia

2.46 – Stirasukham asanam

Stabile cosciente, comodo, confortevole senza tensioni, la postura

…Nella tecnica si può fare, nella ricerca dello yoga si deve lasciare fare, si deve ricevere e non prendere. Allora si sviluppa una qualità di ascolto dove la mente diventa silenziosa tramite la pratica e la preparazione, lascia venire le sensazioni senza cercarle, senza prenderle e le lascia passare appena si presentano… bisogna lasciare parlare il cuore, il corpo…

Gerard Blitz 

…lo spirito di Asana…ultima modifica: 2008-01-07T07:30:00+01:00da loresansav1
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “…lo spirito di Asana…

  1. Ciao Ornella,
    Al giorno d’oggi è raro che si riconosca un valore alla consapevolezza, ma tu l’hai fatto…ed è sapere che vi sono persone come te, anche se sparse e isolate, che mi dà la forza per continuare, per questo sono io a ringraziarti!
    Loredana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *