Yoga, l’ equilibrio alimentare…

 e i cambiamenti…

1484847030.jpgMi sono resa conto che l’interesse delle persone che praticano yoga per quanto riguarda l’alimentazione è rivolto principalmente alla dieta, questo atteggiamento se non è accompagnato da un rapporto-consapevole con i bisogni del proprio corpo comporterà vari squilibri fisici e psicologici. Diventa necessario modificare questo atteggiamento in direzione di rapporto-consapevole con i prodotti-alimentari per arrivare ad un equilibrio:  alimentare, fisiologico e spirituale.

Per trovare l’equilibrio-alimentare è fondamentale sapere di cosa necessita il nostro corpo. Il bisogno del corpo non ha regole-fisse è per questo dobbiamo entrare in una relazione di domanda-ascolto con noi stessi. Le situazioni che ci accadono durante la nostra quotidianità condizionano i bisogni del corpo diventa quindi fondamentale verificare, chiedersi, notare… per modificare di conseguenza l’alimentazione…Per esempio quando usciamo da un periodo di malattia, riprendere una alimentazione corretta è una questione molto delicata e difficile deve essere fatto con molta gradualità, e questo sia che si sia trattato di una leggera indisposizione (raffreddore, influenza ecc…) o di un evento più importante, il nostro organismo non gradisce mai cambiamenti repentini …Come accompagnarlo, aiutarlo, senza trattarlo bruscamente?

Sui metodi si è già scritto tanto…dal mio punto di vista è importante lasciare spazio e ascoltare ciò a cui non si è più soliti prestare-attenzione il “buon-senso-alimentare” piuttosto che seguire indicazioni alla lettera… da qui ne viene l’impostazione di una  relazione sotto forma di domande…

  • la prossima volta che avete “fame„ chiedetevi:FAME DI CHE?
  • Forse è l’ossigeno che vi manca?
  • Cominciate con una buona respirazione.. .
  • La vostra fame è forse una sete che si ignora?

Bevete dunque prima di mangiare, e vedete dopo se “la fame„ persiste.

Se mangiate perché vi annoiate, fermatevi e fate qualcosa di più interessante anziché mangiare…

Se vi mettete a tavola perché avete bisogno di socializzare, Bene! Ma portate la vostra attenzione verso i conviviali piuttosto che verso i prodotti alimentari […]Se mangiate perché siete stanchi, riposate…e non provate soprattutto a fuorviare la stanchezza con un caffè…Se mangiate perché sentite un abbassamento di forma, cercate inizialmente l’ossigeno e l’acqua prima dei prodotti alimentari, e stimolate la vostra circolazione sanguigna…Se mangiate per piacere, bravi! Ma cercate la delizia nella scorrevolezza piuttosto che nella quantità per ottenere un massimo piacere con il minimo vitale…Se non avete fame non mangiate!Se avete poca fame mangiate poco! Se non avete più fame non mangiate più!Non brucate nulla tra i pasti…Masticare bene significa aver già  mezzo è digerito!

Fermatevi tempestivamente quando siete “pieni„ siete andati troppo lontano!

Tratto da Jeûne di Gisbert Bölling  

Foto fonte: Flickr

Yoga, l’ equilibrio alimentare…ultima modifica: 2009-05-15T09:08:00+02:00da loresansav1
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Yoga, l’ equilibrio alimentare…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *