Dietro la parola…

Alessandro-Bergonzoni.jpgda: Corriere della Sera  11 marzo 2010  intervista ad Alessandro Bergonzoni – Dietro la parola

[…] c’è bisogno di un teatro che non sia tutto economia, cronaca, politica, parodia. Ci vorrebbe un po’ di prevenzione mentale. E come è possibile farla? “Qualche giorno fa ho incontrato, al teatro Testoni, bambini di 4-5 anni. Ho parlato di invisibile, inguardabile, del nulla, del tutto, del sogno. Bisogna iniziare a quella età: alle elementari ormai è già tardi. Mario Luzi diceva: qui c’è un problema poetico, di anima, di arte interiore […] (continua a leggere)

Dietro la parola…ultima modifica: 2010-06-08T08:20:00+02:00da loresansav1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *