Equilibrio fra la forza e…

   gli allungamenti nella pratica dello yoga Presentazione1.jpg

L’elasticità di alcune parti del corpo possono essere fonte allo stesso tempo di forza e debolezza…

Innanzitutto, perché gli allungamenti?

Nella pratica dello yoga, gli allungamenti contribuiscono al rilassamento ed alla circolazione dell’energia vitale.La libertà di movimento può essere una conseguenza piuttosto piacevole della pratica regolare dello yoga… ma ricordate che non ne è lo scopo! Una troppa flessibilità muscolare può sviluppare delle lesioni alle fibre muscolari. Le distensioni dovrebbero contribuire all’equilibrio globale della persona…Durante la pratica delle asana è importante restare continuamente vigili e chiedersi in quali zone è necessasio mettere l’accento, per equilibrare il corpo nel suo insieme…

Gli allungamenti aumentano i rischi di lesioni?

Una eccessiva distensione prima degli sforzi fisici aumenta il rischio di lesioni articolari. In occasione della distensione, i ricevitori sensoriali dei muscoli e dei tendini sono disorientati dalla nuova statica causata dall’allungamento del muscolo.

La loro capacità di inviare una corretta informazione al cervello, per mantenere il muscolo, è diminuita, così, per  esempio, il rischio di lesioni alle caviglie può aumentare se i muscoli sono stati prima tesi, poiché il muscolo già teso invierà troppo lentamente il messaggio al sistema nervoso, per prevenire un movimento falso. È per questo che le lesioni articolari sono più frequenti dopo le distensioni, poiché il sistema d’allarme del corpo è diventato confuso… Occorre prima di tendersi, gradualmente abituare il muscolo all’allungamento.

Una troppa elasticità riduce la potenza del muscolo?

Sì. La relazione forza-lunghezza dei nostri muscoli cambia con la distensione. Pensate ad un elastico, tendetelo per un certo tempo, e successivamente comparatelo con  un elastico che non è stato teso, quali dei due pensate volerà più lontano se lo lanciate?

Quello che non sarà stato teso andrà più lontano, poiché gli resta più elasticità potenziale. La stessa cosa è applicata ai nostri muscoli… con lo yoga-in-ascolto ci si propone di lavorare sull’elasticità ed il rafforzamento,non privilegiandone uno a scapito dell’altro…

Si può essere troppo flessibili?

Il corpo, come la pratica, deve trovare il suo equilibrio. Se i vostri muscoli sono troppo lassi, le vostre articolazioni dovranno compensare, come fanno quando  i  muscoli sono troppo rigidi. Se siete molto flessibili, non andrete troppo lontano nelle vostre flessioni (Pascimottanasana p. es.)…evitare “di lasciarsi cadere„ sui vostri legamenti ma impegnate i muscoli nelle vostre posture. Potete causare lesioni muscolari, ed anche danneggiare le articolazioni se vi tendete all’eccesso. Quando riconoscete gli squilibri nel vostro corpo, non proseguite inconscientemente la vostra pratica… Il vostro corpo vi ringrazierà per l’ attenzione…

Equilibrio fra la forza e…ultima modifica: 2010-09-16T19:20:00+02:00da loresansav1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *