Il presente che si vive, il passato che si indaga…

 e il ponte mancante…

            

         

ricordare ha una sua logica se avviene all’interno di un percorso di consapevolezza … a Berlino esiste il Museo che documenta minuziosamente con pannelli e fotografie la storia del nazismo … e in Italia?

Qual’è Il rapporto con le pagine nere della nostra storia ?

Qual’è l’uso pubblico e la costruzione della memoria?

   

Ritorno in treno dall’inferno (la stampa 27/01/2009): “Da San Vittore abbiamo fatto la Stazione centrale e ci hanno portato nei sotterranei, nel buio. C’erano dei vagoni bestiame aperti con della paglia, ci hanno buttato dentro al buio». (Lina Ventura Jaffè). (continua a leggere)

Tophografie der Terrors: Berlino, Il nuovo centro di documentazione del nazismo

Fondazione Centro di Documentazione Ebraica contemporanea

 Il libro della Shoah italiana. I racconti di chi è sopravvissuto

 

 

Il presente che si vive, il passato che si indaga…ultima modifica: 2011-02-10T11:24:00+01:00da loresansav1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *