Le lezioni della cultura Zen

[…] la mente dello spettatore deve immediatamente esperire qualcosa che trascende l’opera. Come l’occhio non può vedere se stesso, così accade con la mente. Provocare l’introspezione diventa una deliberata funzione dell’arte Zen, consistente nell’obbligare la mente ad andare al di là della forma superficiale dell’opera, incontro all’esperienza diretta di una realtà più alta (continua a leggere) Tratto da: La cultura … Continua a leggere