Io sono. Io chi sono?

Il cielo è primordialmente puro ed immutabile mentre le nubi sono temporanee. Le comuni apparenze scompaiono con l’esaurirsi di tutti i fenomeni tutto è illusorio, privo di sostanza tutto è Vacuità. E siamo qui, ancora vivi; di nuovo qui da tempo immemorabile. Qui non si impara niente, sempre gli stessi errori, Inevitabilmente gli stessi orrori da sempre, come sempre. Però, … Continua a leggere

Ani Choying Drolma – Ganesha Mantra, Concert, Munich 07

Ani Choying Dolma, nepalese, (1971 ) è conosciuta anche come Choying Dolma e Ani Choying è un neofita buddista e musicista del monastero di Nagi Gompa in Nepal, è conosciuta in Nepal e in tutto il mondo per aver portato molti canti buddisti tibetani e canzoni alla conoscenza del grande pubblico. Recentemente è stata nominata ambasciatore di pace dell’UNICEF in … Continua a leggere

La morte psicologica…

de andre

  […] per parlare di determinati argomenti così importanti, come per esempio, l’argomento dell’amore, della morte, della guerra, penso che ci voglia più spazio di quello che di solito si riserva ad una canzone…quest’ultima mia canzone (Inverno – 1969), parla della morte psicologica, mentale, che un uomo normale può incontrare durante la sua vita, una persona comune, ciascuno di noi, forse, mentre … Continua a leggere

il respiro del flauto è la via dell’illuminazione….

Immagine

clicca qui per vedere il video Monaci Zen Fuke Strumenti simili allo shakuhachi sono stati introdotti in epoche diverse dalla Cina in Giappone, dove sono stati successivamente modificati. Lo strumento odierno deriva direttamente dal tipo di shakuhachi che era in uso tra i monaci della scuola Fuke, una scuola di buddhismo Zen sorta in Giappone in epoca medioevale (forse già … Continua a leggere

Ravi Shankar… l’altra musica

photo

i raga della profonda musica classica indiana RaviShankar (1920-2012) Leggendario compositore e suonatore di sitar con le domande e la curiosita’ che lo contraddistinguono, ha spinto la sperimentazione oltre ogni limite musicale. Ravi Shankar ricevette la sua formazione musicale dal musicista indiano Ustad Allaudin Khan, la cui influenza emerge nello stile inventivo e negli inusuali ritmi asimmetrici di Shankar. …. Negli anni Sessanta diede … Continua a leggere

Kodo: il battito del cuore…

kodo

nell’antica arte nipponica di suonare il tamburo… Video:  Kodo – “O-Daiko” – HD (japanese drummers – Taiko – tambours géants Japon) I kodo, sono un folto gruppo di giovani uomini e donne (la comunità più famosa è quella degli Ondekoza) che imparano a percuotere i famosi tamburi della tradizione nipponica. Essi conducono una vita spartana e permeata di religiosità, in perfetta … Continua a leggere