Imprevidibilità e non-senso

donna

La ricerca della felicità e dello stare bene è un’impresa inutile, irrealistica perchè la vita è imprevedibile…la stessa cosa vale per gli stati di cui si ha esperienza in meditazione come il benessere fisico, la beatitudine, la sensazione di unione con una realtà altra…ecc…questi sono stati di reazione per evadere dal quotidiano, infatti appena ritorniamo ad immergerci nella vita svaniscono… … Continua a leggere

In questo vuoto resta l’Io per un po’…

Goya - Il cane, 1820-23, Madrid, Prado

La meditazione non è concentrazione, ma ritorno ad una silente-presenza che è condizione e premessa per un evento privo di un’apparente direzione propria, privo di un suo senso, eppure in grado di mettere in vibrazione la vita. La meditazione non è un fare ma è quanto si è disposti ad accettare ciò che accade, non mostra e non dice, ma mette nelle … Continua a leggere

Nel significato più profondo…

Citazione

hakuin ekakuNel significato più profondo, tutte le verità debbono essere considerate come vuote, in quanto non esiste un qualcuno che le sperimenti o compia, qualcuno che si estingua o proceda nel cammino. Per questo si è detto: poiché c’è soltanto dolore e non colui che soffre. Non colui che compie ma solo il fatto esiste. V’è Liberazione non l’uomo liberato. V’è il sentiero non chi lo intraprende.

Buddhagosa

Articoli correlati: immagine: dipinto del Maestro Hakuin Enkaku, 101 storie Zen: 57

Alan Watts: psicoterapia orientale e occidentale

Immagine

Se è vero che la psicoterapia non è stata osservata chiaramente nel suo contesto sociale, lo stesso è anche vero delle Vie di liberazione orientali per come sono state studiate e spiegate in Occidente. Quasi tutta la letteratura moderna sul Buddhismo, il Vedānta e il Taoismo considera questi soggetti in un vuoto con appena il minimo di riferimento ai più … Continua a leggere

La Dea ribatté …

 “Anche la tua liberazione implica tempo?” Śāriputra rimase in silenzio e non rispose. Allora la Dea gli chiese: “Perché il saggio anziano è silenzioso su questo punto?”. Śāriputra rispose: “Colui che ha conquistato la liberazione non la esprime a parole; per cui non so cosa dire”. La Dea disse: “Le parole pronunciate e scritte rivelano la liberazione. Perché? Perché la … Continua a leggere

Cosa significa “distacco” nella pratica Buddhista?

Distacco dal sè? Annullamento dell’io? Distacco dal modo di essere, oppure distacco dal mondo reale? Come risponde il Buddhismo a queste domande, c’è una risposta univoca? Il Buddhismo ha solo un aspetto in comune, il rifiuto del trascendente come risposta al Mistero della vita. Fatto salvo questo all’interno del Buddhismo sono offerte differenti risposte a volte tra di loro contraddittorie, … Continua a leggere