Karma e relazioni

Non importa cosa nel tempo sia accaduto e che le relazioni si siano interrotte, rovinate o non siano gradevoli e sofferenti, oppure l’opposto, questa è una questione di karma e al karma ci si può solo inchinare ….ma ringraziate se vi è dato .. “Non scordatevi mai di chi vi ha aiutato a diventare quello che siete….”  Kareem Abdul-Jabbar    … Continua a leggere

La prima nobile verità: c’è sofferenza/dolore

C’è sofferenza/dolore (Duhkha) La vita è esperienza di sofferenza e di frustrazione, gli esseri viventi, TUTTI, cercano continuamente di sfuggirgli senza tuttavia riuscire in questa fuga. Buddha * * * Articoli correlati: corsi,  Le 4 Nobili Verità: Cattari Ariya Saccani

Le 4 Nobili Verità: Cattari Ariya Saccani

sole

1 . la verità del dolore 2 . la verità dell’origine del dolore 3 .  la verità della cessazione del dolore 4 . la verità del sentiero […] La verità del dolore riguarda gli impuri aggregati e mentali e fisici di esseri infernali., spettri affamati, animali, esseri umani, semidei e dei. Che vengono generati in virtù della potenza di azioni … Continua a leggere

Karma e sofferenza…

io

Alcuni giorni fa stavo pensando a fatti che hanno segnato profondamente la mia vita. Circostanze in cui erano descritte azioni che non facevano parte della mia persona, della mia natura, non erano parte di me….L’assurdità e l’incredibilità di  tutto ciò, a quel tempo mi fece fare il passo del vedere l’agire del karma…. e anche se il cuore e la mente erano … Continua a leggere

Śamatha: la meditazione di calma, Vipaśyana: lo stato di analisi intuitivo#1

337722341

Innumerevoli sono gli stati di profondo raccoglimento (Samâdhih) che portano a stati di gioia, calma, chiarezza. Questo è anche il motivo per cui spesso le visioni/esperienze si confondono in quanto non si pone l’attenzione sul significato che l’esperienza mette in luce ma ci si sofferma solo sulle sensazioni che ne emergono: pace, gioia ecc… sensazioni uguali ma secondo il tipo di … Continua a leggere

Sen Rikyū : un uomo, il suo Tè

copertina

[…[ erano i tempi delle guerre, civili, assorti nella cerimonia del tè i guerrieri dimenticano ogni cosa prima di buttarsi nella mischia dove incontravano la morte… E’ la notte che precede la battaglia. Nell’ambiente semplice ma austero, allestito all’aperto e illuminato dalle fiamme delle torce i guerrieri a turno bevono il tè dalla stessa tazza; il primo di loro si … Continua a leggere

Scritture buddhiste: Il Kevatta Sutta (o Kevaddha )

. . . Il Kevatta Sutta (o Kevaddha ) è una  scrittura buddhista, si tratta di uno dei testi del Digha Nikaya (la raccolta dei discorsi lunghi) del Canone Pali. . . . . . “Dove l’acqua, la terra, il fuoco ed il vento non riposano su nulla? Dove il lungo e il corto, il grossolano e il sottile, il bello ed il brutto, … Continua a leggere

Bodhicitta: lo sforzo della mente capace di cogliere la vacuità

Significato etimologico della parola Bodhicitta Bodhi: risveglio Citta : mente (*) Il Bodhicitta viene distinto in due aspetti Assoluto: etico, impegno Relativo: aspirazione Secondo le tradizioni l’accento è posto piu’ su uno o sull’altro aspetto, ma entrambi i livelli sono considerati essenziali per quel risveglio della mente-che-aspira-all’illuminazione e che permette quella comprensione intuitiva che penetra e sviluppa la saggezza Prajñā … Continua a leggere

Lasciare andare …. non vuol dire rinunciare…

ma cosa significa veramente? Lasciare andare non è rinunciare ma smettere di stringere, di voler tenere per sé. E’ questo che facciamo quando vogliamo tenere per noi  un momento di consapevolezza. La consapevolezza ci attrae perché sono momenti in cui ci sentiamo toccati e per questo  allora siamo tentati come di chiudere una mano attorno a ad essa per trattenerla  … Continua a leggere

Sandokai – Identità tra relativo e assoluto.

Scritto nel VIII secolo dal Maestro cinese Sekito Kisen (Ch. Shitou Xiqian),( 700-790), un discepolo del sesto patriarca, Eno, è uno dei testi più importanti della tradizione Zen Soto. Il Sandokai è cantato durante la cerimonia del mattino. San: molti, differenza, la forma. Do: l’unità, l’identità, ku (il vuoto); kai: riunione. Lo spirito del Grande Saggio dell’India si è trasmesso … Continua a leggere