Il terzo Cakra: Manipūra

Terminologia: Tantrica: manipura, manipuraka, dashapatra, dashadala padma, dashapatrambuja, dashachchada, nabhipadma, nabhipankaja Vedica: manipura, manipuraka, nabhi cakra Puranica: manipura, nabhi cakra Significato: Mani= gemma grezza, gioiello Pura=cinta da mura, città è anche chiamato il Cakra del Plesso solare o Centro dell’ombelico in alcune scuole comprende il Cakra Surya e il Cakra Manas Caratteristiche:è presente sia nella tradizione induista che tibetana Petali: 10 … Continua a leggere

Il secondo Cakra: Swādhisthāna

      Terminologia Tantrica: swadhishthana, adhishthana, bhima, shatpatra, skaddala padma, wari-chakra Vedica: swadhishthana, medhra Puranica: swadhishthana Significato Swa= forza vitale, anima Adhisthana= sede, dimora “la sua dimora” deriva dal sanscrito: swa, che significa forza vitale, è anche chiamato: Cakra Sacrale, il Centro della Croce, la nostra dimora Tradizione: è presente solo nella tradizione induista Petali: 6 Sillabe Sui petali: Matrikas: Bam, Bham, … Continua a leggere

Il primo Cakra: Mooladhāra

  Terminologia Tantrica : muladhara, adhara, mula chakra, padma, brahma padma, bhumi chakra, chaturdala, chatuhpatra Vedica: muladhara, adhara, mulakanda, brahma Puranica: muladhara, adhara Significato Moola = radice, causa, fonte adhara = sostegno, zona vitale, fondamento, base è anche chiamato: il Centro della Radice, il Cakra della base o il Loto del coccige. Tradizione: nella tradizione tibetana è compreso in questo cakra anche il … Continua a leggere

Gli schemi mistici: Breve introduzione #7

Gli Yantra  Gli Yantra sono gli schemi all’interno dei Cakra che rappresentano in forme semplici i flussi energetici e i movimenti dinamici all’interno di un determinato Cakra e danno le indicazioni di  come i Bijaksara-Mantra debbano essere praticati. Sono gli strumenti di appoggio per la mente in meditazione, orientano  le forze psichiche concentrandole su di un modello che assume varie forme … Continua a leggere

I simboli della mente non intellettuale

Breve  introduzione #6 I Bījaksara-Mantra dei Cakra   Bija (seme)-Mantra e  Bijaksara-Mantra (sillabe-seme) in che senso differiscono?  Un BIja-Mantra è un Mantra che contiene un Bija. Il Bija (in generale) appare all’inizio del suo Mantra ed è  la causa principale o la fonte del il BIja-Mantra stesso Bija è una parola sanscrita che significa:  seme, causa principale, principio, fonte, origine, … Continua a leggere

Maha-bandha…

la pratica in ascolto di tutti e tre i principali bandha  Jālandhara-bandha Mudra Uḍḍiyāna-bandha Mudra Mūla-bandha Mudra  nella posizione seduta di meditazione Gayatri Mantra Meditation, interpretato da: Deva Premal Iniziate la pratica da Jālandhara-bandha Mudra, dopo averlo attivato (per le indicazioni vedi Jālandhara-bandha Mudra) prima di inoltrarsi in Uḍḍiyāna-bandha Mudra è necessario restare, restare, restare molto tempo in ascolto per dare in … Continua a leggere

Gli antichi passaggi del sentire: breve introduzione#5

I Cakra I Cakra trattati in questa breve introduzione e che verranno presi in considerazione nei successivi articoli sono quelli indicati dalla tradizione Indù e nello specifico i 10 Cakra presi in considerazione dal Maestro Krishnamacarya. .. Nel nostro corpo ci sono secondo le varie Tradizioni 5,7,8,10 Cakra, questa conoscenza è trasmessa da molti sistemi di Yoga, nelle diverse tradizioni … Continua a leggere

La pratica in ascolto dei bandha

3. Mūla-bandha Mudra Per le informazioni di base vedi articolo Bandha: breve introduzione . Significato del nome: Mūla (a volte è scritto Moola)  significa: contrazione/ritrazione dell’ano. Si tratta del terzo dei Bandha. dall’ Hathayogapradipika, III-61 Parshnibhagena sampidya yonimakunchayeddgudam Apanamoordhwamatkrushya moolabhandho bhidhiyate Premendo con i talloni il perineo, si contragga l’ano e si tragga verso l’alto l’Apana: questo è chiamato Mulabandha Caratteristica di Mūla-bandha … Continua a leggere

Le vie delle energie che ci muovono

 Breve introduzione #4 – le Nādi    Secondo l’antica medicina indiana Ayurvedica si dice che quando si nasce nel corpo sono contenuti naturalmente tre aspetti caratteristici della nostra natura: Vata, Pitta, Kapha e i Vayu adatti occuperanno le corrispondenti Nadi i canali sottili dove si muove  il Prànâ. E’ dalle Nādi che il Prànâ. È disperso o espanso all’interno o oltre il corpo è … Continua a leggere

Prànâ-Ciò che va ovunque

Breve introduzione #3  e I Principi energetici del corpo-sottile i Vāyu Che cos’è il Prànâ? Prànâ è una parola sanscrita che significa Ciò che è presente ovunque (Pra=ovunque, an=andare) è più comunemente tradotto come forza-vitale. . Qual è l’origine del Prànâ?  Ci sono diverse scuole di pensiero sull’origine e la natura del Prànâ. Da alcune Tradizioni  è visto come un prodotto del … Continua a leggere