Niyamah – i 5 atteggiamenti etici verso sé-stessi

La seconda sezione dell’Asthanga-Yoga riguarda il rapporto con noi stessi. Con Niyama si cerca di creare la relazione con noi stessi e le condizioni preliminari di ordine verso se stessi.(continua a leggere) *** N.B.: Questa interpretazione è personale e NON vuole essere né una traduzione né un commento, in quanto non sono una specialista in sanscrito, si tratta di una tappa lungo … Continua a leggere

Yamah – i 5 atteggiamenti etici nelle relazioni…

Patanjali suggerisce prima di inoltrarsi in una pratica di ricerca interiore di avere consapevolezza dei cinque atteggiamenti etici fondamentali rivolti all’ambiente che ci circonda. Con i cinque Yama si cerca di creare la relazione con gli altri e le condizioni preliminari di un atteggiamento verso il mondo. (continua a leggere) *** N.B.: Questa interpretazione è personale e NON vuole essere … Continua a leggere

Yama e Niyama – Breve introduzione

images

 la disciplina della quiete-morale:  I 5 atteggiamenti etici nelle relazioni – I 5 atteggiamenti etici verso sè stessi  Per Patanjali le varie osservanze, comportamenti, etiche ecc… sono direttamente funzionali alla pratica di Dhyana per la realizzazione del Samadhi. Yama e Niyama costituiscono le prime due sezioni del corpo dello yoga dell’Asthanga-Yoga  sono le discipline da applicare in rapporto a te stesso … Continua a leggere

Patanjali – Yoga Sutra, Aforisma 4.20

4 PADA

Aforisma– 4.20 – Ekasamaye chobhayanavadharanam   Inoltre (per Citta) è impossibile avere conoscenza  simultanea di entrambi (l’oggetto della percezione mentale  e se stessi osservanti) Patanjali, Yoga Sutra,Quarto Libro Kaivalya Pada , La Via della libertà Articoli correlati: I cinque klesha o afflizioni, Patanjali…Raja-Yoga,Patanjali aforisma 4.19,  Patanjali aforisma 3.34, Asthanga Yoga – breve introduzione, Yoga Sutra – Kaivalya Pada (video)

Patanjali – Yoga Sutra, Aforisma 4.19

Aforisma 4.19 – Na tatsvabhasam drsyatvat                    L’attività mentale  non è luminosa di per se stessa poiché è a sua volta oggetto di percezione. Patanjali, Yoga Sutra, Quarto Libro Kaivalya Pada,  La Via della libertà   Articoli correlati: I cinque klesha o afflizioni, Patanjali…Raja-Yoga, Kaivalya-Pada#4, Aforisma 3.34

Patanjali – Yoga Sutra, Aforisma 3.35

3 PADA

    Aforisma– 3.35 – Hrdaye chittasamvit Con l’esercizio di Samyama sul cuore (Anahata cakra) si acquisisce  una conoscenza completa della coscienza mentale Patanjali, Yoga Sutra, Terzo Libro Vibhuti Pada,  La Via della realizzazione Articoli correlati: I cinque klesha o afflizioni, Patanjali…Raja-Yoga, Vibhuti-Pada#3,

Patanjali – Yoga Sutra, Aforisma 3.26

3 PADA

Aforisma 3.26 – Pravrttyalokanyasat suksmavyavahitaviprakrstajnanam Orientando questo sguardo su ciò che è sottile, si ha percezione del profondo e conoscenza di ciò che è fuori dall’abitudine e solitamente non è rilevato Patanjali, Yoga Sutra, Terzo libro Vibhuti Pada – La Via della realizzazione Articoli correlati: I cinque klesha o afflizioni, Patanjali…Raja-Yoga,Vibhuti-Pada#3,

Patanjali – Yoga Sutra, Aforismi: 2.20, 2.21

2 PADA

  Aforisma 2.20 – Drasta drsimatrah suddho’pi pratyayanupasyah                                                            Sebbene colui che percepisce “il fatto di guardare solamente” resti inalterato, a seguito dell’idea di andare e venire, sembra vedere da una direzione mentale. … Continua a leggere

Patanjali – Yoga Sutra, Aforisma 1.36

asana1

  Aforisma 1.36 Visoka va jyotismati                              Nel dolore molto profondo, l’alternativa è “il chiarore del lampo”: questa è la dissociazione dalla sofferenza                  Patanjali, Yoga Sutra, Primo libro Samadhi Pada  – La Via del Samadhi Articoli correlati: I cinque klesha o afflizioni, Patanjali…Raja-Yoga, Aforisma 1.17, Yoga Sutra 1.1,1.2,1.3, Samadhi-Pada#1,

Asthanga Yoga – Breve introduzione

scansione0001

Il corpo dello Yoga Ashtau-Angani da cui deriva il nome: Asthanga-Yoga (o Raja Yoga) Patanjali presenta l‘Asthanga-Yoga nel secondo libro il Shadana Pada – Il libro della Strategia. L’Asthanga-Yoga non fu concepito e scritto per essere dibattuto intellettualmente, bensì per spiegare e mostrare le tecniche per migliorare la consapevolezza, esplorare le potenzialità della propria mente fino ad arrivare a trascenderla. … Continua a leggere