Ora, ecco, il Mistero dello Yoga

013

Nella quotidianità, le nostre azioni, respiri e pensieri spesso seguono percorsi predefiniti. Pur con una giornata strutturata, siamo plasmati dalle sensazioni che emergono e che guidano i nostri passi. Comprendere tali sensazioni, cercando il luogo interiore per instaurare un autentico dialogo con noi stessi è l’inizio del percorso.   Ma c’è un “punto” in noi al quale possiamo affidarci? Ora, … Continua a leggere

Rōhatsu sesshin 8 dicembre 2023

Presentazione standard1

  Dopo molti anni di difficile pratica ascetica all’alba dell’8 dicembre, Siddhārtha Gautama nel vedere la stella del mattino in cielo improvvisamente trovò le risposte che andava cercando e divenne I’illuminato: divenne Buddha Śākyamuni . Nel Dhammapada, Cap.11. v.153-154 è riportato che esclamò: “Per innumerevoli vite ho vagato cercando invano il costruttore di questa casa. Doloroso invero è continuare a rinascere. … Continua a leggere

Ora, ecco, il Mistero dello Yoga

lotus

Le emozioni riverberano all’interno del nostro corpo, e la nostra interpretazione di tali sfumature emotive può plasmare il percorso futuro. Riconoscere questa consapevolezza è fondamentale per distinguere una vita vissuta in modo passivo dagli eventi e una vita vissuta con consapevolezza.   Nel percorso stesso della pratica Ora il Mistero dello Yoga  

Ora, ecco, il Mistero dello Yoga

1803934852

la profonda connessione tra corpo, respiro e mente lega i momenti della nostra vita quotidiana. Il corpo si integra con il respiro, il respiro si fonde con la mente, e la mente si manifesta nella nostra esperienza di ogni giorno. Il corpo è congiunto al respiro dalla vitalità che scorre attraverso di esso. Il respiro è congiunto alla mente attraverso … Continua a leggere

Ora, ecco il Mistero dello Yoga

luce

In noi coesistono diverse dimensioni mentali: – La mente istintiva, radicata nelle viscere. – La mente intellettuale, guidata solo dal ragionamento che concepisce tutto come materia e calcolo. – La mente dell’intuizione, che accoglie idee illuminate dalla luce della mente spirituale. – La mente spirituale, che ha sperimentato qualcosa di interiore e superiore, come il sacro e la scintilla dell’assoluto … Continua a leggere

Ora, ecco, il Mistero dello Yoga

2 PADA

A volte ci troviamo di fronte a situazioni in cui la vita è il nemico, soli nella impossibilità di una comprensione , soli nell’urlo silenzioso della nostra intimità e in una profonda solitudine. Momenti veri di tormento dentro di noi. Si cerca nella vita di stare in contatto in quel dentro di-noi e quando abbiamo l’occasione di rientrarci cerchiamo di … Continua a leggere

Ora, ecco il Mistero dello Yoga

bb

Sono in un bar, al bancone c’è della gente, ognuno cerca uno sguardo. Tutti cercano un briciolo di amore. Tutti  proprio tutti. In certi momenti la solitudine , la tensione, la rabbia , la sofferenza diventano così opprimenti da farci sentire smarriti nel tempo e nello spazio, senza una collocazione. Voi dove siete? Semplicemente non-siamo, “sentiamo e basta”. Sembrerebbe quasi … Continua a leggere

Dhammapada – Parole del Dharma

Quelli che raggiungono l’altra sponda sono pochi. I più vagano avanti e indietro, senza fine, su questa sponda non arrischiandosi al viaggio. Dhammapada, (Parole del Dharma),  vv85   E tu che  stai leggendo ora, ti  arrischi a questo viaggio?  

Essere coinvolti nel mistero del proprio movimento in asana…

DSCN6602

I movimenti in asana possono essere di varie dimensioni, ma che siano grandi, piccoli o quasi impercettibili, tutti hanno origine nel bacino. Il movimento del bacino trova la sua radice nel respiro. E il respiro nasce da una pausa, che si crea al termine di ogni respiro. Per immergersi nel mistero del proprio movimento in asana, è essenziale attendere l’emergere … Continua a leggere

Nuove visioni e vecchi schemi

DSCN64381

all’interno di un vecchio schema: mi sento sempre “meglio” dopo una pratica. . : nuove visioni all’interno di vecchi schemi: potrei non sentirmi “meglio” dopo una pratica. La pratica prepara il terreno della mente per la ricerca interiore che non c’entra nulla con il benessere psicofisico. Meglio/peggio, ma cosa significa ciò che sento?