Gli antichi passaggi del sentire: breve introduzione#5

I Cakra I Cakra trattati in questa breve introduzione e che verranno presi in considerazione nei successivi articoli sono quelli indicati dalla tradizione Indù e nello specifico i 10 Cakra presi in considerazione dal Maestro Krishnamacarya. .. Nel nostro corpo ci sono secondo le varie Tradizioni 5,7,8,10 Cakra, questa conoscenza è trasmessa da molti sistemi di Yoga, nelle diverse tradizioni … Continua a leggere

La pratica in ascolto dei bandha

3. Mūla-bandha Mudra Per le informazioni di base vedi articolo Bandha: breve introduzione . Significato del nome: Mūla (a volte è scritto Moola)  significa: contrazione/ritrazione dell’ano. Si tratta del terzo dei Bandha. dall’ Hathayogapradipika, III-61 Parshnibhagena sampidya yonimakunchayeddgudam Apanamoordhwamatkrushya moolabhandho bhidhiyate Premendo con i talloni il perineo, si contragga l’ano e si tragga verso l’alto l’Apana: questo è chiamato Mulabandha Caratteristica di Mūla-bandha … Continua a leggere

Le vie delle energie che ci muovono

 Breve introduzione #4 – le Nādi    Secondo l’antica medicina indiana Ayurvedica si dice che quando si nasce nel corpo sono contenuti naturalmente tre aspetti caratteristici della nostra natura: Vata, Pitta, Kapha e i Vayu adatti occuperanno le corrispondenti Nadi i canali sottili dove si muove  il Prànâ. E’ dalle Nādi che il Prànâ. È disperso o espanso all’interno o oltre il corpo è … Continua a leggere

Scheda Tecnica n.30.1

Chandra Namaskara Il rituale del saluto alla luna    Fase 1 – la disciplina del movimento   Secondo l’Ayurveda l’estate è il periodo del Dosha Pitta, il Dosha del calore intenso, del fuoco. ((vedi I Dosha)), per raffredare o calmare questo Dosha è importante durante la pratica delle âsana mantenere i muscoli del collo e le spalle rilassati. Il momento del … Continua a leggere

Prànâ-Ciò che va ovunque

Breve introduzione #3  e I Principi energetici del corpo-sottile i Vāyu Che cos’è il Prànâ? Prànâ è una parola sanscrita che significa Ciò che è presente ovunque (Pra=ovunque, an=andare) è più comunemente tradotto come forza-vitale. . Qual è l’origine del Prànâ?  Ci sono diverse scuole di pensiero sull’origine e la natura del Prànâ. Da alcune Tradizioni  è visto come un prodotto del … Continua a leggere

La pratica in ascolto dei Bandha

2. Uḍḍiyāna-bandha Mudra Per le informazioni di base: vedi articolo la saggezza dell’ascolto nella pratica dei Bandha .Significato del nome:  Uḍḍiyāna significa: tirare verso l’interno e l’alto. E’ il secondo dei tre Bandha. .   Dall’ Hathayogapradipika, III-55 Baddho yena sushumnayam praanastuddiyate yatah Tasmaduddiyanachoyam yogibhissamudahrutah E’ così chiamato dagli Yogin poiché grazie a esso il Prànâ, dopo essere stato trattenuto, s’innalza lungo … Continua a leggere

Scheda Tecnica n.31

antico sistema Yoga di posture “sottili” …per sbloccare le articolazioni  Nell’anatomia dello Yoga è detto che la salute e la forza mentale sono il risultato del libero movimento dei Vayu (lett: soffi vitali) se questa circolazione è disturbata allora insorge la malattia. Questa serie di posture fanno parte di un antico sistema di una pratica Yoga pensata per liberare dagli … Continua a leggere

Le dimensioni che circondano il corpo…

Breve introduzione #2: śarīrāḥ e Kośa Nella tradizione mistica dell’India e nello specifico secondo lo Yoga  il corpo-fisico è una elaborazione grossolana di aspetti energetici sottili individuati in 3 involucri/corpi chiamati: śarīrāḥ/Kaya che circondano il corpo e che a loro volta all’interno includono altri 5 campi di energia/ o esperienza denominati Kośa, l’insieme di questi involucri condizionano  la nostra vita, per … Continua a leggere

Tisana al Rosmarino e Zenzero

Una tisana semplice e piacevole per rafforzare il sistema immunitario . Preparazione:   Ingredienti per una tazza grande 1 cucchiaino di rosmarino fresco o 1 cucchiaino di rosmarino secco 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato o un pizzico di zenzero secco (per il sapore più delicato sia il rosmarino che lo zenzero io li preferisco freschi) Le quantità possono variare leggermente … Continua a leggere

Yoga e l’arrivo della Primavera#3

  T. Krishnamacharya regolava l’insegnamento dello Yoga anche in funzione delle stagioni. Alcuni principi semplici dell’Ayurveda possono aiutare nella transizione dall’inverno alla primavera, non soltanto nell’adottare alcune norme di vita, come già abbiamo visto nei due articoli precedenti (Yoga e Primavera#1,Yoga e Primavera#2) ma adattando la propria pratica personale dello Yoga. (continua a leggere) *** Articoli correlati: le direzioni energetiche nello … Continua a leggere