Lentezza e sensibilità che si combinano nel respiro…

0xKcQ6amcqzllxjyA5RU8CzHo1_400

Per permettere al prâna di fluire liberamente nel corpo, senza ostacoli, occorre coinvolgere i ricevitori sensibili quando la corrente dell’aria passa sulle mucose. Prima di respirare con i polmoni respiriamo con le narici e la lingua. La sensibilizzazione e la consapevolezza  di questo passaggio comporta un utilizzo radicalmente diverso del respiro. Provate ad immaginare che il respiro sia come un … Continua a leggere

A partire da te che leggi 2

Sabbia del deserto del Kalahari al microscopio. campo di illuminazione scuro.

(cristalli di sabbia) La meditazione:assorbirsi in se stessi permanendovi a lungo Come già abbiamo constatato nell’articolo precedente (A partire da te che leggi 1) lo sforzo costante tende ad indebolirci. Dobbiamo quindi imparare a di-stendere, a lasciare andare. Lo Yoga chiede di abbandonare lo sforzo: questo è uno punti della sua efficacia: calma la mente, induce  concentrazione ed equilibrio emotivo … Continua a leggere

Un buon ritmo per il rientro….

Il rientro, il riprendere le nostre attività dopo la pausa estiva corrisponde ad un cambiamento di ritmo. Torniamo  il lavoro o agli studi è tempo di bilanci e  progetti  come per esempio quello di iniziare un percorso di pratica Yoga! Una routine ( vedi scheda n.17.1 Dinacharya) regolare della vita quotidiana permette una buona armonia interiore . Andare a letto … Continua a leggere

Yoga e Meditazione: corsi Introduzione e Principianti

introduzione

Incontrare lo Yoga e la Meditazione Lo Yoga non è un complesso di tecniche: lo Yoga è una proposta. Lo Yoga non è un metodo: lo Yoga è una ricerca. Si pratica lo Yoga ad occhi chiusi, in ascolto di sé, del proprio corpo e del respiro. (continua a leggere:  introduzione) Articoli correlati: a volte può sembrare che…, iniziare un … Continua a leggere

Fine primavera e inizio dell’estate: il passaggio al Dosha Pitta

155

Questo periodo corrisponde al passaggio al Dosha Pitta. Nel mese di maggio, il torpore invernale lascia sempre più  spazio al  sole. Le temperature cominciano ad  aumentare … L’elemento del fuoco il dosha Pitta si afferma sempre di più tende ad accumularsi.I disturbi che il Dosha pitta può portare sono: irritabilità,impazienza, rabbia, intolleranza,  problemi della pelle (orticaria e eruzione cutanea), iperacidità … Continua a leggere

Il Prāṇā

Peacock-70_25

Prāṇā non è solo energia sottile Prāṇā è anche intelligenza Si può dunque parlare di saggezza del corpo di intelligenza cellulare del corpo: Prāṇā è questa energia intelligente al di là della nostra volontà profonda intuitiva che funziona a un ritmo molto lento molto lento E’ legata al “silenzio” è legata all’immobilità Tutta la pratica dello Yoga è entrare sempre più nell’esperienza … Continua a leggere

Incontrare lo Yoga e la Meditazione Zen

Chiudi gli occhi e concentrati attraverso l’arte delle âsana in ascolto  Respira seguendo il filo del Prànâyâma  Calati nella meditazione profonda di te stesso Lezioni di introduzione proposte e organizzate da Loredana Sansavini, Emanuela Caliceti e Paola Laghi Asana, ascolto di sé, meditazione Lo Yoga non è un complesso di tecniche: lo Yoga è una proposta. Lo Yoga non è … Continua a leggere

Film “100 anni di Beatitudine”

vignettes-of-wisdom

Filmato  “100 anni di Beatitudine”  digitalizzato da  un documentario del 1989 in onore del Maestro  Sri T. Krishnamacharya girato al momento delle  celebrazioni del suo centenario.

Scheda tecnica n.35

Presentazione standard1

Da dove cominciamo quando sentiamo di volerci aprire a casa nella pratica dello Yoga e della Meditazione da soli? Siamo in grado di cominciare ad esplorare che cosa significa coltivare una pratica personale sia come processo di una sequenza, che come significati della meditazione? E’ utile esaminare cosa s’intende e quali sono le differenze tra questi due aspetti (continua a leggere: asana … Continua a leggere

Concentrati. Chiudi gli occhi. Respira…indaga…

05-zazen

Ciò di cui abbiamo bisogno è di una direzione, ma alla fine tutto ciò che abbiamo sempre a disposizione sono momenti di consapevolezza. Sembra una cosa da nulla eppure è lì presente, chiara ed è la chiave per esplorare, per conoscere gli aspetti più profondi di noi stessi liberi dalle consuetudini emotive.  Vi fidate di quel conoscere? Confidate in quella … Continua a leggere