Nel braccio della morte: creazione di arte nel dolore

yogini-slide

Nonostante le 5.000 miglia di distanza tra di loro, il detenuto nel braccio della  morte “Moyo” e la penna di  Maria Jain si sono trovati per mostrare la sua serie di ritratti del Buddha nella mostra “Buddha e  morte”. Creating Art from Pain On Death Row Despite the 5,000 miles between them, death row inmate “Moyo” and pen pal Maria Jain have … Continua a leggere

Lasciare andare …. non vuol dire rinunciare…

ma cosa significa veramente? Lasciare andare non è rinunciare ma smettere di stringere, di voler tenere per sé. E’ questo che facciamo quando vogliamo tenere per noi  un momento di consapevolezza. La consapevolezza ci attrae perché sono momenti in cui ci sentiamo toccati e per questo  allora siamo tentati come di chiudere una mano attorno a ad essa per trattenerla  … Continua a leggere

Sandokai – Identità tra relativo e assoluto.

Scritto nel VIII secolo dal Maestro cinese Sekito Kisen (Ch. Shitou Xiqian),( 700-790), un discepolo del sesto patriarca, Eno, è uno dei testi più importanti della tradizione Zen Soto. Il Sandokai è cantato durante la cerimonia del mattino. San: molti, differenza, la forma. Do: l’unità, l’identità, ku (il vuoto); kai: riunione. Lo spirito del Grande Saggio dell’India si è trasmesso … Continua a leggere