Quel vento sei tu…

le poesie quando lasciano qualcosa di profondo in chi le legge portano a raccogliersi in se stessi, ad  arricchirci  dentro e allora  si vive con quel qualcosa in più,,, Quel vento sei tu.. Qualche volta il destino assomiglia a una tempesta di sabbia che muta incessantemente la direzione del percorso. Per evitarlo cambi l’andatura. E il vento cambia andatura, per … Continua a leggere

Nel significato più profondo…

1342959284

[…] nel significato più profondo, tutte le verità debbono essere considerate come vuote, in quanto non esiste un ‘qualcuno’ che le sperimenti o compia, ‘qualcuno’ che si estingua o proceda nel cammino. per questo si è detto: poiché c’è soltanto dolore e non colui che soffre non colui che compie ma solo il fatto esiste c’è Liberazione non l’uomo liberato … Continua a leggere

Il  principio della coscienza nell’esperienza materiale

Jina in piedi 100-110 India bronzo

Shiva e Shakti. Nella visione dello Yoga ci sono due bipolarità Shiva e Shakti. Shiva (la Realtà Suprema, lo Spirito, il Testimone, Purusha, Prakṛti, il Veggente) nel linguaggio dell’antico sistema classico indiano è indicato come  la parte maschile. Si tratta della  Prima natura  della coscienza, il Principio della coscienza. Shakti (energia-divina, è ciò che identifichiamo come il sapere che attraversa … Continua a leggere

Paścimottānāsana – Tabella riassuntiva

Articoli correlati: I Vayu, I Dosha, I Cakra, Scheda tecnica n.40, tab riass paschimattanasa (da scaricare)

Come situare la tecnica in âsana ?

1180979046

Quando ci viene detto  il nome di una postura la nostra mente ci impone un’immagine finale ideale di âsana e la mente per sua natura essendo impaziente tende a non soffermarsi, a non rallentare a non ascoltare le voci del corpo. Con asana  siamo riportati immediatamente nella concretezza di una nuova relazione con il corpo, che diventa campo di esperienza … Continua a leggere

Introduzione allo Yoga Darshana di Raphael

In questi ultimi anni si è parlato spesso, a proposito e a sproposito, di Yoga; anzi, questa parola è stata talmente profanata che oggi se ne diffida persino, anche se poi non si sa esattamente che cosa veramente voglia dire. La parola Yoga deriva dalla radice yuj che denota l’”atto di aggiogare” e, nel nostro caso specifico, risolvere le turbolenze … Continua a leggere

I quattro pilastri della saggezza – Il valore della dottrina di Buddha: introduzione

copertina

[…] -Si sente fare sempre la domanda se quell’antica concezione del mondo dia la possibilità di un’applicazione utile al presente […] continua a leggere . Tratto da: Buddha I Quattro pilastri della saggezza,di K.E. Neumann, e G. De Lorenzo, Ed.Tascabili Newton, 1992 * * * Articoli correlati: I Pilastri, Retta cognizione, Modo di vivere#1,  Modo di vivere#2, Lo stolto e il savio

Raag Nat Bhairav, Morning Meditation, Sarod

Ustad Ali Akbar Khan (1922-2009) era un musicista classico Hindustani , noto per il suo virtuosismo nel suonare il  sarod . . . Raag Nat Bhairav, Morning Meditation, Sarod

com’è possibile sopportare il passato….

Un giovane monaco chiese a Jōshū  “com’è possibile sopportare il passato e continuare a vivere come se nulla fosse accaduto? Com’è possibile sopportare la distruzione che s’annida anche nell’inutile speranza del presente?” “Non si tratta di sopportare, amico” rispose Joshu con indulgenza, “ma di sciogliere” “Sciogliere che cosa?” “Sciogliere ogni nodo, soprattutto quello che ci sta stringendo alla gola e … Continua a leggere

Il corpo umano è composto da elementi….

ACCETTARE LE CONDIZIONI PLANETARIE Il corpo umano è composto da elementi planetari: l’elemento solido, l’elemento liquido, il fuoco e l’aria. Dobbiamo vivere del cibo che cresce sul pianeta. Abbiamo bisogno dell’acqua, del calore del sole, abbiamo bisogno dell’aria. Quando il corpo muore, gli elementi fanno ritorno al pianeta; non vengono trasportati in cielo. In questa vita sensoriale che comporta l’esistenza … Continua a leggere