Annapurna Upaniṣad

Mi piace essere ispirata dai libri leggo ecco la mia lettura illustrata di Annapurna Upanishad Monte Anapurna, Himalaya […] (Nidagha disse,) “Qual e la natura della liberazione durante questa vita? Chi è a questo livello? Quale tipo di Yoga bisogna praticare per raggiungerlo?” (3.1) Ribhu disse, “Nella regione del monte Sumeru(1) vive il famoso saggio Mandavya, che seguendo gli insegnamenti … Continua a leggere

Qualcosa che fa parte di noi: la pesantezza d’animo…

Nell’asana si segue il corpo. Si segue la respirazione che riflette il ritmo naturale del corpo.Questa respirazione deve essere semplice, moderata. Si respira senza eccessi, senza sforzi ,naturalmente. Il flusso d’aria deve essere costante,senza scosse si può parlare qui di sottigliezza, di qualità del respiro. Si crede a torto di dover inspirare ed espirare molta aria. Non è vero. La cosa … Continua a leggere

inutili pesi ….

Nello spazio psicologico noi accumuliamo e ci sovraccarichiamo di cose inutili, tanto materiali che immateriali e questo diventa il luogo delle nostre sofferenze. Ogni mente adatta questo luogo alle proprie angosce. Bisogna sgomberare. Giustamente dicevano gli antichi maestri, che ciò  che dovrebbe essere sempre  ricercata è la Semplicità, e questo è valido anche oggi come allora. Noi comunichiamo attraverso il … Continua a leggere

…se si proietta la rabbia, si fa male solo a se stessi…

luci

Si sente dire spesso che non ci si dovrebbe arrabbiare… personalmente penso che arrabbiarsi sia umano, e molto probabilmente in molti casi potrebbe essere addirittura la più alta forma di compassione …. verso se stessi e verso l’altro… Dipende molto dalle situazioni ma non lo escluderei a priori… Sarebbe importante riuscire a far entrare in gioco la consapevolezza, vedendo successivamente … Continua a leggere

La chiave è la respirazione

albero

Si crede a torto di dover inspirare ed espirare molta aria. Non è vero. La cosa più importante non è la quantità d’aria che si inspira o si espira . l’essenziale è la coscienza del flusso d’aria, la relazione con il flusso d’aria. Questa relazione deve essere costante, ininterrotta. Quando questa relazione esiste, il movimento del mentale si quieta.  Il … Continua a leggere

Il Mistero dello Yoga: il valore-assoluto del richiamo interiore.

slide-filo esp

Lo yoga è spesso ridotto a una divulgazione semplicistica come  ginnastica, rilassamento, terapia, pilates ecc… ma in realtà è molto più di tutto questo, è una preparazione alla saggezza, è un’alta testimonianza di spiritualità. Si tratta di un percorso esperienziale che passa dall’apprendere la Via del corpo, l’arte del respiro, l’ascolto di sé, il rispetto dei propri tempi, la concentrazione, … Continua a leggere

Lo Yoga è per prepararci all’indagine di un fatto fondamentale: esistiamo!

as

Tra la pratica dello Yoga nel medioevo e la pratica attuale nel mondo moderno sono cambiate molte cose. Lo Yoga ha avuto una larga diffusione, non è più una pratica di pochi asceti con finalità spirituali, ma è diventata soprattutto una via di benessere fisico o come terapia ed in più è diventato anche mercato. Le posizioni dello Yoga (le Âsana … Continua a leggere

Il Saluto al Sole o Surya-Namaskara

025

Il Saluto al Sole o Surya-Namaskara è una pratica Yoga molto antica che tradizionalmente viene eseguito all’alba rivolti verso il sole .A tutt’oggi è il rituale più diffuso della religione Induista Nella tradizione orientale le asana hanno il senso non solo di una tecnica cioè di un saper fare QUALCOSA , ma rappresentano un mezzo per creare le condizioni necessarie … Continua a leggere

Giudichiamo la nostra pratica

io

Giudichiamo la nostra pratica sulla base della difficoltà delle Asana che riusciamo ad eseguire, e credo che questo sia il grande limite della cultura occidentale, perché il percorso dello Yoga è esattamente il contrario e lo si trova nella dignità di un umile gesto-semplice… ———- Così scriveva Gérard Blitz: “In Asana non si finisce mai di approfondire la coscienza dell’unità … Continua a leggere