Qui e ora…

1665103839

Lo si sente menzionare di continuo e non c’è peggior consiglio di pratica perché spesso lascia il praticante in un’impressione vaga … potrebbe essere anche un compassionevole upaya ma solo se succede una scoperta  che non è da immaginare ma un assaporarsi nel proprio qui. Proprio adesso ora. “Ora” quando? Siamo qui, non da un’altra parte. Questo tempo, questo presente … Continua a leggere

La Vita nel momento stesso in cui si svolge, né prima né dopo… (cit.: Maestro Gerard Blitz)

1596807567

Quando si entra nella sala di yoga non si può pretendere di riuscire a staccare istantaneamente dal vortice frenetico della giornata, per questo è importante arrivare cinque dieci minuti prima dell’inizio della lezione per avere la possibilità di deporre l’agitazione mentale della giornata  e lasciare andare la pretesa di entrare subito nell’ascolto e questo vale anche, naturalmente, per quando pratichiamo a … Continua a leggere

Le asana il passaggio dalla mente dell’azione alla mente dell’ascolto#3

as

  âsana come  posizioni del corpo Il punto di inizio per âsana è l’ascolto Il punto di arrivo dell’ âsana è l’ascolto Il percorso tra i due avviene attraverso l’ascolto Ma l’ascolto perchè? L’ascolto è il criterio più antico su cui si basa lo Yoga per mettere ordine rispetto al turbinio della mente (vritti) Yoga Sūtra,Patañjali, Samâdhi Pâda   1.2. Yogashchittavrittinirodhah Si ha lo … Continua a leggere

Proseguiamo nel percorso di conoscenza della  Bhagavadgītā 

arjuna

Il rapporto tra il Sé e il Brahman Il rapporto tra spirito individuale e spirito assoluto è, l’aspetto per il praticante di yoga che rende quest’opera senza tempo.l ‘ambientazione della Gita in un campo di battaglia è stata interpretata da sempre come un’allegoria per le lotte etiche e morali, senza tempo, della vita umana. (continua a leggere Bhagavadgītā ) Undicesimo discorso … Continua a leggere

Il nocciolo della questione e’: che cos’è il vero Sé? – Padre Bede Griffiths

Bede G

Il nocciolo della questione e’: che cos’è il vero Sé? Qual’è il vero centro dell’essere umano? E’ l’ego che cerca di rendersi indipendente, di essere il padrone del mondo, oppure oltre questo vi è un Sé, vi è un centro personale o più profondo, che si basa sulla Verità, che è “uno” con il Sé universale, con la Legge dell’universo? … Continua a leggere

La pratica Yoga | Vībhatsa Rasa o il Sapore del sentimento amaro del disgusto di sè

vibhatsa

Definizione Secondo la visione ayurvedica, Vībhatsa  è un Rasa dominato dal Guna Tamas, collegato all’elemento acqua e al Dosha Kapha. Si manifesta con depressione, insoddisfazione, volgarità, ripugnanza, autocommiserazione ecc… (continua a leggere VIBHATSA_RASA) Articoli correlati: Nava-Rasa la pratica Yoga della stabilità, Shringara Rasa o il Sapore dell’apertura del cuore, Hasya Rasa o il Sapore della gioia essenziale, Raudra Rasa, Adbhuta Rasa, Shanta Rasa, Karuna Rasa, Vira Rasa

Un vecchio campo incolto…

io

Durante una passeggiata riflettevo sullo stato dello discipline dello Yoga e della Meditazione oggi e questa riflessione vorrei condividerla con voi. Da quando incontrai questa pratica sono trascorsi oltre trent’anni, e mi chiedo cosa sia successo in  questo arco di tempo, come si sono inserite nel contesto occidentale, cosa ne è rimasto dei Principi di cui sono portatrici . La … Continua a leggere

La pratica Yoga | Bhayānaka Rasa o il Sapore del terribile sentimento

bhayanaka

Definizione Bhayānaka  ha come stato di base psicologico la sensazione della paura. Si riferisce ad un  sentimento terribile, di terrore, spaventoso. Il colore associato è il nero e la divinità che presiede questo rasa è Kāla. Nell’Ayurveda, Bhayānaka è un’emozione, una Rasa, legato all’elemento Aria e al Dosha Vata. (continua a leggere BHAYANAKA_RASA) Articoli correlati:  Nava-Rasa la pratica Yoga della stabilità, Shringara Rasa o … Continua a leggere

La pratica Yoga | Karuna Rasa o il Sapore del pathos della sofferenza e della compassione

karuna

Definizione Noi conosciamo la parola Karuna nel suo senso più alto di compassione, ma il suo significato in termini di Rasa è sofferenza, affetto, tristezza dolore, disperazione, tragicità. Si tratta del pathos del patire, della sofferenza. E’ un Rasa complesso con strati di emozioni che si rivelano separatamente o simultaneamente. Il sentimento della compassione è l’aspetto sattvico di Karuna.(continua a … Continua a leggere

La pratica Yoga | Vira Rasa o il Sapore della forza interiore del coraggio

vira

Definizione Vīra = eroico Il sentimento del coraggio, si tratta di un rasa rajasico. Vīra-Rasa è il terreno fertile su cui maturano il coraggio dell’azione e del cambiamento dà fiducia e porta alla trasformazione personale Spiegazione Può capitare di trovarci sguarniti di forza, non avere la forza di guardare a ciò che la vita ci pone di fronte, oppure  a … Continua a leggere