Apprendere lo Yoga!

copia

Alcuni credono di poter apprendere lo Yoga leggendo molti libri, seguendo numerosi Maestri e andando ovunque per accumulare quanta più conoscenza possibile,. Pensano così di ottenere risultati, ma è un errore: in questo modo mescolando le varie forme, ci si perde! Il Ṛṣi (saggio) Patañjali autore degli Yoga Sūtra testo che contiene il suo insegnamento e composto da 196 aforismi (sūtra) … Continua a leggere

Il respiro-pranico: guardare ricevendo

DSCN64381

noi possiamo respirare per riempirci, nutrirci o alternativamente in un altro modo  con  un altro tipo di respiro, che non chiede ampiezza ma lentezza e consapevolezza. Si guida l’aspetto sottile del respiro (Prànâ) non lasciandolo alla deriva ma orientandolo attraverso l’ascolto. Con la pratica e l’esperienza , pochi cicli possono cambiare lo stato mentale. Col tempo, un singolo respiro può … Continua a leggere

L’impianto Yoga – mi-Sono

1536399788

Quando dico:  “mi-sento, mi sono” interiormente, cosa sento? Spesso ci si trova immersi in una eterea percezione di spazialità,  intima sì, in cui ci riconosciamo come “me”, come “identità” ,  lo yoga insegna che in realtà siamo alla la periferia di noi stessi, credendo  di conoscere ciò a cui ci riferiamo e di capirne il significato. Lo yoga ci guida … Continua a leggere

Fondamentalmente noi siamo guidati da due processi.

rosso

Il primo riguarda la mente quando  è rivolta verso l’esterno, il rapporto con il mondo esterno e quando la mente è rivolta all’esterno è dispersa, frammentata. Il secondo riguarda quando la mente è rivolta all’interno:  il rapporto-interiore. Lo Yoga in ascolto si occupa di questo secondo processo permettendo un percorso che interiorizza, perché è equilibrante e accumula l’energia di vita: … Continua a leggere

Gli effetti della respirazione sono legati alla “Qualità” dell’attenzione

4194491650

La pratica della respirazione (Prāṇāyāma) non si limita a  stimolare lo scambio gassoso,  esiste  un respiro fisico connesso al movimento dell’aria, e un respiro sottile che segue ciò che è sottile nel respiro stesso Il respiro naturale, non meccanico, né  forzato  in tutta la sua estensione deve andare insieme a tutta, tutta la nostra presenza, solo  allora emergeranno i veri effetti … Continua a leggere

Omaggio al Maestro dello Yoga Gérard Blitz in occasione dell’anniversario  della sua scomparsa

blitz

Nel cammino verso la NON SOFFERENZA tutte le tradizioni dicono che la pace della mente, la stabilità della mente, sono indispensabili per percepire la Sorgente che è in noi, la nostra Capacità di Vita.[…] Per mezzo dell’Hatha Yoga possiamo affrancare il nostro sistema mentale dai suoi schemi e pacificarlo, creando le condizioni affinché si armonizzi con il ritmo del cosmico, … Continua a leggere

lo Yoga in ascolto – il guardare sottile#1

copia

la mente per noi è una funzione, è il nostro rapporto con il mondo che ci circonda, è la mente ordinaria, quella che si risveglia al mattino, legge queste parole, percepisce, immagina, concepisce, ricorda, vuole, si confronta e rileva, sono questi gli aspetti che sappiamo riconoscere nella nostra esperienza quotidiana e a cui siamo stati educati. Dagli Yoga-Sūtra  di Patañjali … Continua a leggere

Nello pratica dello Yoga in ascolto non si tratta di praticare per il corpo

SONY DSC

I tempi della sequenza sono molto importanti, ma ancora più cruciali sono i “momenti di ascolto” sono essi a dare significato a questa pratica. Inizialmente potrebbe risultare difficile da comprendere. Se io faccio un movimento in asana questo suscita qualcosa nel corpo, ed un movimento suscita “sempre” qualcosa, dopo, devo dare tempo che, qualcosa in me, “senta” che cosa è … Continua a leggere

Ora, ecco, il Mistero dello Yoga

656623689

questa mattina, ci siamo alzati dal letto, forse con un po’ di malumore o forse no. I pensieri hanno rapidamente seguito la consueta routine di normalità. Il corpo ha sincronizzato il ritmo col respiro, e ci siamo immersi nel flusso della giornata. Interagendo con gli altri, scambiando parole e sorseggiando il caffè, tutto sembrava normale. Tuttavia, in sottofondo, è emerso … Continua a leggere

Focalizzatevi sul respiro

Immagine

Focalizzatevi sul respiro Mantenete una connessione costante con  l’entrata e l’uscita dell’aria Non dovete pensare di fare chissà cosa col respiro solo incanalare l’attenzione sulle fasi del respiro Siate pazienti, gradualmente il respiro si approfondirà conducendovi ad uno  stato di immobilità. la mente superficiale si acquieta, e si produce in noi una situazione nuova. La disciplina del respiro (Prāṇāyāma) è … Continua a leggere