Le 4 Nobili Verità: Cattari Ariya Saccani

sole

1 . la verità del dolore 2 . la verità dell’origine del dolore 3 .  la verità della cessazione del dolore 4 . la verità del sentiero […] La verità del dolore riguarda gli impuri aggregati e mentali e fisici di esseri infernali., spettri affamati, animali, esseri umani, semidei e dei. Che vengono generati in virtù della potenza di azioni … Continua a leggere

Skandha I Vijnana  –  l’esperienza delle coscienze  

1008965659

II quinto skandha – I vijnana di essere Testimone Vijnana non  riguarda il conoscere in modo intellettuale, ma  ciò che sa che: fiore, suono, cellulare, sono presenti. I quattro skandha che precedono per poter essere ‘esperienza’ hanno necessità dello skandha vijnana. La coscienza di per sé è priva di forma o contenuto, è brillantezza. Non ha colore. Non ha misura … Continua a leggere

I tre addestramenti lungo il cammino del Nobile Ottuplice Sentiero 

1610897181

Tutto l’insegnamento del Buddha si può riassumere nel Nobile Ottuplice Sentiero  (Il rimedio da applicare per sradicare la sofferenza) che, a sua volta, può essere sintetizzato nel Triplice Addestramento: nell’Addestramento alla Virtù o Etica suprema (adhisila) al Raccoglimento supremo (adhisamadhi) alla Saggezza Discriminante suprema (adhiprajña). Tutto il Dharma si basa su tutti questi 3 addestramenti. il primo dei tre addestramenti: śila, la disciplina … Continua a leggere

Skandha Samskara –  l’esperienza delle formazioni karmiche

1008965659

II quarto skandha  Samskara l’esperienza delle formazioni karmiche. Ha  due aspetti come sedimenti/tracce, conclusioni tirate, le esperienze che lasciano in noi e condizionano la nostra successiva esperienza come ciò che spinge a tirare conclusioni e generarne altre e attingere alle conclusioni già tirate Le esperienze di Rupa, Vedana e Samjna accadono in un ambito esperienziale condizionato da  tutti i sentimenti … Continua a leggere

Il nobile Ottuplice Sentiero – Asta Aryamarganga: Il rimedio da applicare per sradicare la sofferenza

tumblr_nb3e7hwsWH1sjqadro1_500

Vengono enunciati dal Buddha dopo il risveglio nel Sermone di Benares nella Quarta Nobile Verità. Sono accettate da tutte le scuole. la saggezza 1-2 Retta comprensione Samyak Drsti L’interruzione (Avacchedaka) Retta esame Samyak Samkalpa La cognizione (Avabhodaka la moralità 3,4,5  Il destarsi della fede (Visvasadhayaka) Retta parola Samyak Vak Retta azione Samyak Karmanta Retti mezzi di sussistenza Samyak Ajiva la contemplazione … Continua a leggere

Skandha  Samjna –  l’esperienza dell’idea delle formazioni mentali

1008965659

II terzo skandha – samjna l’esperienza-dell’idea delle formazioni mentali. E’ l’aspetto della percezione o discernimento. Comprende le funzioni che sono al nostro interno e che permettono di percepire le cose, dandoci la capacita di distinguere una cosa dall’altra. E una capacita che lavora molto velocemente  Ci permette di dire: “Qui c’è un muro!”, così che non ci andiamo a sbattere … Continua a leggere

Le 4 Nobili Verità: Cattari Ariya Saccani

1610897181

 Dopo il Risveglio il Buddha annuncia nel suo Primo Sermone (il Sermone di Benares) nel parco delle Gazzelle,  le Quattro Nobili Verità. Cattari Ariya Saccani –L’intensità della sofferenza,  il rapporto, le cause le costituiscono e la possibilità della cessazione della sofferenza. Sono il fondamento della dottrina  e sono accettate da tutte le scuole.  La Prima Nobile Verità – Dukkha : esiste sofferenza … Continua a leggere

Skandha Vedanā  – l’esperienza del sentire

1008965659

II secondo skandha Vedanā  può essere definito sensazione o tonalità esperienziale. Ciò che il mondo. La gamma va da delizioso a piacevole, da neutrale, a spiacevole, a doloroso. Questo skandha  non si riferisce ai sentimenti o emozioni (che rientrano invece nell’ aggregato successivo). Si tratta della sensazione che si prova, il  sentire sperimentato piacevole, spiacevole , neutro, la sensazione di … Continua a leggere

Skandha Rupa: la forma – l’esperienza di materia

1008965659

Il primo aspetto, o skhandha. è Rupa, la forma. Rupa non è materia ma è l’esperienza-materiale. Comprende le forme corporee, materiali, fisiche, questo aspetto della forma è costituito da quattro elementi fondamentali, distinti non scientificamente, ma esperienzialmente: Terra fa riferimento all’estensione, al fatto che le cose materiali occupano spazio. Acqua si riferisce al fatto che le cose materiali sono tenute … Continua a leggere

Pratityasamutpada: La Produzione Condizionata

3754977190

Per descrivere l’origine della sofferenza il Buddha usa la cosiddetta coproduzione condizionata (pratītyasamutpāda) La coproduzione condizionata nella sua formula classica è costituita da dodici anelli (nidāna) dove ognuno è condizione del susseguente, nel senso che accadere o il non accadere di ognuno di essi è condizionato dall’accadere o non accadere del nidāna che lo precede. Viene enunciata  dal Buddha dopo il … Continua a leggere