Scegliere un sentiero

kailasha

Decidendo di voler seguire un sentiero spirituale, in genere scegliamo quegli insegnamenti che pensiamo ci facciano bene. Questa scelta, però è molto spesso limitata da una reazione emotiva momentanea, o da ciò che riteniamo intellettualmente stimolante, oppure pensiamo che si importante per noi qualcosa che dipende alle circostanze del momento. Quando la reazione emotiva, le idee o le circostanze cambiano, … Continua a leggere

Controllare se stessi quando gli altri sono arrabbiati

images

Quando un’altra persona è arrabbiata con noi, in che modo controlliamo noi stessi? Essenzialmente, vediamo che sono come un bambino piccolo. Quando un bambino di due anni si arrabbia con noi quando diciamo: “è l’ora di andare a letto,” e ci dice: “ti odio. Sei orribile,” e poi si lamenta tanto, ci arrabbiamo? Beh, alcune persone sì, s’arrabbiano; ma è … Continua a leggere

La fonte della voce nella nostra testa

images

Per quanto riguarda la fonte della voce nella nostra testa, questo concerne la natura della mente, e la cosa si fa un po’ più complicata. Nel Buddhismo, quando parliamo della mente, non parliamo di un qualcosa di qualche tipo. Parliamo dell’attività mentale, e quest’attività mentale è coinvolta nel pensare, nel vedere, nel provare emozioni. E’ molto, molto ampia. Quel che … Continua a leggere

Lavorare con il nostro corpo

images

Ho due domande. La prima è: forse potrebbe dirci qualcosa di più riguardo al lavorare con il corpo. Diceva che è necessario rilassare il proprio corpo, ma forse è necessario fare qualche altra cosa. E la seconda domanda è: qual è la fonte di tutte queste proiezioni? Ad esempio, questa persona che parla dentro la nostra testa – perché appare? … Continua a leggere

Essere consapevoli di quanto accade internamente ed esternamente. Per evitare i problemi, dobbiamo solamente essere concentrati tutto il tempo?

images

  Per evitare i problemi, è necessario essere concentrati tutto il tempo? In un certo senso, sì. Ma non è questo il quadro completo. Potremmo essere molto concentrati nell’urlare e nel colpire qualcuno, ad esempio: questo pertanto non è il quadro completo. E’ necessario anche essere svegli, nel senso che è necessario essere consapevoli di quello che succede internamente – … Continua a leggere

Messaggio di Khentrul Rinpoche per i praticanti buddisti ai tempi del Coronavirus

cartina-di-shambalà

[…]  Non è che tu sei più preoccupato per il mondo perché hai bodhicitta, hai compassione, hai compassione per tutti gli esseri senzienti, ecco perché ti preoccupi. La tua preoccupazione per il mondo è più grande di chiunque altro. E quindi la tua ansia e la tua depressione sono molto maggiori perché hai compassione. No, non è così. Non pensare … Continua a leggere

Affrontare la rabbia

images

Lei parlava del fatto di spazzare il pavimento come metodo per affrontare la rabbia o altre emozioni distruttive, ma ha sottolineato che il Buddhismo ha molti metodi più profondi. Potrebbe per favore dare almeno un suggerimento su dove cercarli? La domanda era che ho parlato di qualche metodo molto superficiale e temporaneo di affrontare la rabbia – come quando si … Continua a leggere

Corretta comprensione

images

Una volta che si è sviluppato lo strumento della concentrazione, almeno ad un certo livello, quello su cui si vuole essere in grado di mantenere la concentrazione, è una corretta comprensione di quello che sta succedendo. Abbiamo ogni sorta di confusione rispetto alla realtà – rispetto al modo in cui esistiamo, rispetto al modo in cui gli altri esistono, rispetto … Continua a leggere

Ritenzione mentale e concentrazione

images

Se ci abituiamo sempre di più a questa maniera di comportarsi, e ci tratteniamo dall’agire in modo distruttivo quando sentiamo di voler agire in quel modo, quel che stiamo utilizzando qui è quella che viene chiamata: la nostra “consapevolezza discriminante (shes-rab).” Discriminiamo tra ciò che è d’aiuto e ciò che è dannoso, e sulla base di questo riusciamo a rimanere … Continua a leggere