Ritenzione mentale e concentrazione

images

Se ci abituiamo sempre di più a questa maniera di comportarsi, e ci tratteniamo dall’agire in modo distruttivo quando sentiamo di voler agire in quel modo, quel che stiamo utilizzando qui è quella che viene chiamata: la nostra “consapevolezza discriminante (shes-rab).” Discriminiamo tra ciò che è d’aiuto e ciò che è dannoso, e sulla base di questo riusciamo a rimanere … Continua a leggere

Affrontare le emozioni disturbanti

images

Naturalmente non tutti sono santi, o dei bodhisattva, questo è vero. Ognuno è confuso, ad un livello o ad un altro. Per il fatto di essere confusi, agiamo sotto l’influenza di emozioni disturbanti. Ad esempio, se penso di essere il centro dell’universo e di essere la persona più importante, la sensazione che accompagna quest’idea è di insicurezza, giusto? Quando si … Continua a leggere

Le quattro nobili verità

images

La prima cosa che il Buddha insegnò furono quelle che sono conosciute come le “quattro nobili verità.” Ciò significa che vi sono quattro fatti che chiunque sia altamente realizzato ed in grado di comprendere la realtà, comprende come veri. Questi quattro fatti sono: I veri problemi che tutti noi affrontiamo. Le vere cause di questi problemi. Come sarebbe se vi … Continua a leggere

Makoto: completa sincerità nel mezzo di rabbia e grazia

Makoto è una parola giapponese che significa un atteggiamento di completa sincerità che presuppone un cuore e una mente pura e sincera. Come restare nel percorso della pratica con un cuore sincero quando qualcuno ci fa innervosire, arrabbiare o ci da molto fastidio? Come si può fare a non rispondere male? Come riuscire a mantenere la calma? Ecco le parole … Continua a leggere

La quintessenza dell’Hevajratantra – estratto

hevra

L’Hevajratantra è una fonte sanscrita del buddhismo vajrayâna. Composto verso la fine del IX secolo o all’inizio del X, questo tantra è stato tradotto in tibetano nell’XI secolo. La parte più importante della sua dottrina riguarda la conoscenza non duale della vera natura della coscienza, ciò che viene chiamato “Grande Sigillo” (mahâmudrâ). Il testo seguente è la traduzione dal sanscrito … Continua a leggere

Il Buddhismo: non mira alla felicità personale

Il Buddhismo non mira alla felicità personale, ma alla consapevolezza. Ad una trasformazione da un cuore che non-ascolta per non soffrire ad un cuore che fa della propria e altrui sofferenza un’occasione per capire e sentire. …………………………. “Il bodhisattva  è come un’isola, sola in mezzo a un lago. Traghetti occasionali e pendolari vanno avanti e indietro dalla spiaggia all’isola, ma tutta questa … Continua a leggere

Sulle 4 nobili verità….

paul kaptein

[…] nel significato più profondo, tutte le verità debbono essere considerate come vuote, in quanto non esiste un ‘qualcuno’ che le sperimenti o compia, ‘qualcuno’ che si estingua o proceda nel cammino. per questo si è detto: poiché c’è soltanto dolore e non colui che soffre non colui che compie ma solo il fatto esiste c’è Liberazione non l’uomo liberato … Continua a leggere

Il ciclo delle esistenze

FB_IMG_1471247390632

[…]   I Dalai Lama sono la reincarnazione di Avalokitesvara, che variamente è apparso nel mondo per soccorrere gli esseri senzienti sin dal tempo del Buddha Sakyamuni. Sette fra le diverse incarnazioni furono discepoli chiaroveggenti. Uno di costoro, dunque, durante le sue peregrinazioni capitò presso una famiglia e, nell’avvicinarsi, scorse una giovane che teneva teneramente in grembo l’amato figlioletto e intanto … Continua a leggere

Quarta nobile verità : la verità del sentiero

 La verità del sentiero C’è il modo per far cessare la sofferenza: l’ottuplice sentiero .. Questa modalità deve essere praticata e coltivata. E’ l’accesso alla pratica del dharma * * * Articoli correlati: Le 4 Nobili Verità: Cattari Ariya Saccani, corsi,  C’è sofferenza/ dolore

Terza nobile verità :  la verità della cessazione del dolore

3 candela_spenta_e_accesa

La cessazione – forza che rinnova il vivere Qualsiasi sia la causa di questa sofferenza , può essere rimossa ( Niroda) e cessando, la vita si trasforma. E’ l’accesso al risveglio. * * * Articoli correlati: Le 4 Nobili Verità: Cattari Ariya Saccani, corsi,  C’è sofferenza/ dolore