Aautosviluppo secondo la scuola Ch’An (zen) – CAP.II

bb2

Egli allora trasmise a Mahākāśyapa il Dharma della Mente che è stato tramandato di generazione in generazione fino a noi. Il Buddha non era illuminato dalla nascita e fu costretto a sottoporsi a un rigoroso tirocinio prima di conquistare il bodhi. Lo fece da solo senza maestri e, mosso dalla compassione per noi, uomini dell’età del tramonto del Dharma, lasciò … Continua a leggere

Il giorno dell’illuminazione del Buddha | Buddhismo Zen

dal film

All’alba dell’8 dicembre, Siddhartha Gautama vide la stella del mattino e, realizzando il Risveglio, divenne Shakyamuni Buddha.Non era più una persona comune, ordinaria, ma aveva raggiunto il Risveglio. Nella tradizione buddista, il Rohatsu Sesshin, o ritiro della stella del mattino, è il ritiro più importante dell’anno. Segna e celebra l’illuminazione del Buddha Shakyamuni. Il Rohatsu è un raduno potente e … Continua a leggere

Messaggio di Khentrul Rinpoche per i praticanti buddisti ai tempi del Coronavirus

cartina-di-shambalà

[…]  Non è che tu sei più preoccupato per il mondo perché hai bodhicitta, hai compassione, hai compassione per tutti gli esseri senzienti, ecco perché ti preoccupi. La tua preoccupazione per il mondo è più grande di chiunque altro. E quindi la tua ansia e la tua depressione sono molto maggiori perché hai compassione. No, non è così. Non pensare … Continua a leggere

Cosa fa girare il mondo?

fiori

Un deva (una divinità): “cosa fa girare il Mondo? da cosa esso è trascinato qui e là? qual’è quella cosa che tutto controlla?” il Buddha : “il Mondo è guidato dalla mente, dalla mente esso è trascinato qui e là, la mente è quell’unica cosa che tutto controlla” dal Saṃyutta Nikāya–  Libro Primo  Devata Samyutta *** Immagine da : Loredana Sansavini ArtWorks

La vita…un intrico….

fiori

Un giovane chiese al Buddha: “La vita sembra un intrico: un intrico dentro e un intrico fuori: avvinto nell’intrico è il genere umano. Percio’ io domando al Buddha: Chi riuscira’ a sciogliere questo intrico ?” Il Buddha rispose: “Se il saggio, innocente e consapevole, sviluppa una piu’ ampia coscienza, allora districhera’ l’intrico.” Saṃyutta Nikāya, Libro Primo Devata Mamyuttam *** Immagine … Continua a leggere

… lavorando sempre da solo

buddhismo

… lavorando sempre da solo, camminando sempre da solo, il risvegliato procede libero lungo la Via della liberazione, con una melodia che è antica ma giovane e chiara nello spirito, e con uno stile naturalmente semplice, con un corpo coriaceo ed ossuto che passa inosservato nel mondo. I figli e le figlie di Shakyamuni sono noti per essere poveri; ma la povertà … Continua a leggere

Makoto: completa sincerità nel mezzo di rabbia e grazia | Buddhismo Chán

rabbia e grazia

Makoto è una parola giapponese che significa un atteggiamento di completa sincerità che presuppone un cuore e una mente pura e sincera. Come restare nel percorso della pratica con un cuore sincero quando qualcuno ci fa innervosire, arrabbiare o ci da molto fastidio? Come si può fare a non rispondere male? Come riuscire a mantenere la calma? Ecco le parole … Continua a leggere

La quintessenza dell’Hevajratantra – estratto | Buddhismo Vajrayana

hevra

L’Hevajratantra è una fonte sanscrita del buddhismo vajrayâna. Composto verso la fine del IX secolo o all’inizio del X, questo tantra è stato tradotto in tibetano nell’XI secolo. La parte più importante della sua dottrina riguarda la conoscenza non duale della vera natura della coscienza, ciò che viene chiamato “Grande Sigillo” (mahâmudrâ). Il testo seguente è la traduzione dal sanscrito … Continua a leggere