Fondamentalmente noi siamo guidati da due processi.

rosso

Il primo riguarda la mente quando  è rivolta verso l’esterno, il rapporto con il mondo esterno e quando la mente è rivolta all’esterno è dispersa, frammentata. Il secondo riguarda quando la mente è rivolta all’interno:  il rapporto-interiore. Lo Yoga in ascolto si occupa di questo secondo processo permettendo un percorso che interiorizza, perché è equilibrante e accumula l’energia di vita: … Continua a leggere

Nel giorno della  ricorrenza della morte del Maestro Ramana Maharshi, 14 aprile 1950 – articolo del Maestro Franco Bertossa sulla morte

ramana

Quanto poco ci si prepara alla sola certezza di questa vita: che essa finirà. Che significa morte? Certamente in essa ha un ruolo centrale il nulla. Quanto di noi il nulla potrà prendersi? Vi è chi è convinto che morte significhi annientamento della dimensione interiore, che tutto si spenga e che restino solo molecole e atomi via via disperdentisi nel … Continua a leggere

Gli effetti della respirazione sono legati alla “Qualità” dell’attenzione

4194491650

La pratica della respirazione (Prāṇāyāma) non si limita a  stimolare lo scambio gassoso,  esiste  un respiro fisico connesso al movimento dell’aria, e un respiro sottile che segue ciò che è sottile nel respiro stesso Il respiro naturale, non meccanico, né  forzato  in tutta la sua estensione deve andare insieme a tutta, tutta la nostra presenza, solo  allora emergeranno i veri effetti … Continua a leggere

Omaggio al Maestro dello Yoga Gérard Blitz in occasione dell’anniversario  della sua scomparsa

blitz

Nel cammino verso la NON SOFFERENZA tutte le tradizioni dicono che la pace della mente, la stabilità della mente, sono indispensabili per percepire la Sorgente che è in noi, la nostra Capacità di Vita.[…] Per mezzo dell’Hatha Yoga possiamo affrancare il nostro sistema mentale dai suoi schemi e pacificarlo, creando le condizioni affinché si armonizzi con il ritmo del cosmico, … Continua a leggere

Yoga – noi stessi entriamo in contatto con noi stessi

zen

Lo Yoga ci guida all’ascolto, insegnandoci come è possibile stare nella nostra interiorità in modo tale che la mente non stia nella vaghezza E’ uno strumento che ci porta con estrema precisione ai confini della nostra interiorità, permettendoci di coglier-CI in una dimensione profonda al di là delle emozioni e delle fantasie. Attraverso  questa pratica noi stessi, entriamo in contatto … Continua a leggere

Ora, ecco, il Mistero dello Yoga

656623689

questa mattina, ci siamo alzati dal letto, forse con un po’ di malumore o forse no. I pensieri hanno rapidamente seguito la consueta routine di normalità. Il corpo ha sincronizzato il ritmo col respiro, e ci siamo immersi nel flusso della giornata. Interagendo con gli altri, scambiando parole e sorseggiando il caffè, tutto sembrava normale. Tuttavia, in sottofondo, è emerso … Continua a leggere

Focalizzatevi sul respiro

Immagine

Focalizzatevi sul respiro Mantenete una connessione costante con  l’entrata e l’uscita dell’aria Non dovete pensare di fare chissà cosa col respiro solo incanalare l’attenzione sulle fasi del respiro Siate pazienti, gradualmente il respiro si approfondirà conducendovi ad uno  stato di immobilità. la mente superficiale si acquieta, e si produce in noi una situazione nuova. La disciplina del respiro (Prāṇāyāma) è … Continua a leggere

Ora, ecco, il Mistero dello Yoga

8_bIHXNlJkPodnn4r8NuYIGiS4o1_400

Iniziamo la giornata seguendo le nostre preferenze, riflettendo sulle parole altrui con giudizi. Narrando le nostre esperienze, spesso diamo per scontate molte situazioni. Il corpo custodisce il nostro sé, il respiro lo anima, e i pensieri delineano il nostro io interiore Ma cosa rappresenta veramente questo IO? Ora, il Mistero dello Yoga    

Ora, ecco, il Mistero dello Yoga

013

Nella quotidianità, le nostre azioni, respiri e pensieri spesso seguono percorsi predefiniti. Pur con una giornata strutturata, siamo plasmati dalle sensazioni che emergono e che guidano i nostri passi. Comprendere tali sensazioni, cercando il luogo interiore per instaurare un autentico dialogo con noi stessi è l’inizio del percorso.   Ma c’è un “punto” in noi al quale possiamo affidarci? Ora, … Continua a leggere