Riconoscenza…

DSCN6372

Cheyenne: ‘La vita è piena di belle cose’ Tatuatore: ‘E’ vero, ma la riconoscenza è la cosa più bella di tutte.’” This Must Be the Place regia di P. Sorrentino, 2011  

Epitaffio di Faith Matheny, da Edgar Lee Masters, “Antologia di Spoon River” (1915)

cimit 2

«Dapprima non saprai che cosa significano, e potresti non saperlo mai, e noi forse mai potremo dirtelo: – questi lampi improvvisi nella tua anima, come folgore fioca su nuvole candide a mezzanotte, quando c’è la luna piena. Vengono in solitudine, o forse sei seduto con un amico, e d’improvviso cade un silenzio nel discorso, e i suoi occhi senza un … Continua a leggere

Mare al mattino di Konstantinos Kavafis

2932735791

Mare al mattino Fermarmi qui. Per vedere anch’io un po’ la natura. Luminosi azzurri e gialle sponde del mare al mattino e del cielo limpido: tutto è bello e in piena luce. Fermarmi qui. E illudermi di vederli (e davvero li vidi un attimo appena mi fermai); e non vedere anche qui le mie fantasie, i miei ricordi, le visioni … Continua a leggere

Ultime lettere di Jacopo Ortis, UgoFoscolo

LE_ULTIME

Io non so né perché venni al mondo; né come; né cosa sia il mondo, né cosa io stesso mi sia. E s’io corro ad investigarlo, mi ritorno confuso d’una ignoranza sempre più spaventosa. Non so cosa sia il mio corpo, i miei sensi, l’anima mia; e questa stessa parte di me che pensa ciò ch’io scrivo, e che medita … Continua a leggere

Un lungo tempo e la forza di stare nel niente – video

Immagine

Clicca qui per vedere il video Un lungo tempo e la forza di stare nel niente ” Il pensiero galileiano lo sento vivo entro la mia antica convinzione che i sentimenti e le immagini suscitati dal mondo visibile, che è mondo formale, sono molto difficilmente esprimibili, o forse inesprimibili con le parole. Sono infatti sentimenti che non hanno alcun rapporto o ne … Continua a leggere

Forse la ragione più profonda che ci fa temere la morte …

981371728

…Forse la ragione più profonda che ci fa temere la morte è il non sapere chi siamo. Crediamo di essere un’individualità personale, unica e separata; ma, se osassimo esaminarla, scopriremmo che questa individualità dipende da una serie infinita di cose che la sorreggono: nome e cognome, la nostra ‘biografia’, il compagno o la compagna, la famiglia, la casa, il lavoro, gli amici, le carte di credito…  È sul loro fragile appoggio transitorio che costruiamo la nostra sicurezza.  Se ci togliessero tutto questo, avremmo ancora idea di chi siamo veramente? Privati dei nostri puntelli familiari siamo di fronte a noi stessi: una persona sconosciuta, uno straniero che fa paura e con il quale siamo sempre vissuti senza mai volerlo conoscere realmente. Non è per questo … Continua a leggere

La luce dell’oro dei mosaici – video

Immagine

Clicca qui o sull’immagine per vedere il video: La luce dell’oro dei mosaici  l’Oltre della bellezza che possiedono i mosaici nell’elevata sacralità conferita dalla luce dell’oro dei mosaici ..