Emily Dickinson – Poiché non potevo fermarmi per la Morte

cop1

Poiché non potevo fermarmi per la Morte  Lei gentilmente si fermò per me – La Carrozza non portava che Noi Due Poiché non potevo fermarmi per la Morte – Lei gentilmente si fermò per me – La Carrozza non portava che Noi Due E l’Immortalità Procedemmo lentamente – non aveva fretta Ed io avevo messo via Il mio lavoro e … Continua a leggere

Sherab Chamma Heart Mantra

Gli insegnamenti su Sherab Chamma comprendono uno dei più importanti cicli tantrici all’interno dell’antica tradizione Yungdrung Bön, conosciuta come  Sa Trik Er Sang  nell’antica lingua Zhang Zhung,  Sherab Chamma  e corrisponde a Tara  in sanscrito. La devozione della “Madre amorevole” agli atti d’amore per molte vite la trasformò in “Chamma” la dea la cui energia d’amore incondizionata protegge compassionevolmente tutti gli esseri . L’ energia di Chamma si  manifesta … Continua a leggere

Lama Khyenno (Calling the Guru from Afar – Chiamando il Guru da lontano) by Akarpa Rinpoche

“Khyenno” significa “per favore, pensa a me”. In questo modo si ricorda il Maestro . tenendone costantemente presente le qualità positive. “Drin Chen Tsa Wa’i Lama Khyenno”significa Guru della radice.

Consapevolezza e cuore…

Ciao a tutti, spero che tutto proceda al meglio per voi e le vostre famiglie. Non permettete a questi giorni difficili di chiudervi in un ambito-mentale ristretto… l’arte apre il cuore e la ricerca che gli artisti hanno fatto per arrivare ad essa è lo stimolo per mantenere attiva la consapevolezza… la pratica di “asana” è la stessa ricerca… essere … Continua a leggere

SPLENDIDA NATURA di Fabio Strinati

Citazione

Folto il grappolo nel vuoto; storie pregneFabio_Strinati d’altre storie musiche trascorrono nel tempo metronomi adagiati nel pensiero posato sopra un ciuffo d’erba al color del sonno: l’edera in un angolo al sapor del suono; l’alba distesa nell’animo devoto, che rassomiglia al tutto/ frutto nell’immenso.

Accorto, il ritmo d’un rigagnolo; soffi di vento nelle campagne assorte ai piedi del ciliegio antico: agrumicolo il sentore d’un ritorno atavico; fronde nel  palmo della mano, l’eterno albero raccolto nell’attimo  deterso.

Giorni asciugati al sole: selvatico il prugnolo  ai bordi del sentiero impolverato. Nel cuore, nascono percorsi governati da impulsi nel diaframma e nel torpore; battito cardiaco nel pregio d’una scelta ai piedi della vetta il florilegio.

FABIO STRINATI

loto1

Articoli correlati: musica per lo yoga

Dal Dohakosha-giti (Canto per il popolo) di Saraha

RSCN7714

” Il nostro venerato maestro raccomanda l’arresto del pensiero, la meditazione ad occhi aperti, il controllo del respiro ” dicono gli smarriti. Ma quando il respiro si ferma da solo nel momento della morte, tu che fai? “Trascurare lo Spontaneo per discutere del nirvana é perdere di vista l’Assoluto. Chi si allontana dallo Spontaneo non conoscerà la liberazione. […] Abbandona … Continua a leggere

Cosa fa girare il mondo?

fiori

Un deva (una divinità): “cosa fa girare il Mondo? da cosa esso è trascinato qui e là? qual’è quella cosa che tutto controlla?” il Buddha : “il Mondo è guidato dalla mente, dalla mente esso è trascinato qui e là, la mente è quell’unica cosa che tutto controlla” dal Saṃyutta Nikāya–  Libro Primo  Devata Samyutta *** Immagine da : Loredana Sansavini ArtWorks