La mente che partecipa alla coscienza…

Cosi’ come il  fiore partecipa al colore, la mente partecipa alla coscienza, per esempio formando la volontà, il desiderio, l’io  ecc… ma NON è la coscienza e NON è quella volontà,  desiderio, io  ecc… Resta però il fatto che una parte di essa percepisce quella coscienza e quella volontà; desiderio, io  ecc… il problema di non riuscire a vedere chiaramente questo … Continua a leggere

Skandha: gli elementi fisici e mentali…

Nel buddhismo si parla di cinque Skandha , o aggregati, per indicare gli elementi fisici e mentali che si combinano ad ogni istante per dar vita a tutti i fenomeni dell’universo. I cinque Skandha si combinano l’un l’altro e producono la vita che sperimentiamo. Sono fattori impermanenti e privi di soggettività. (continua a leggere) ***  Articoli correlati: il Buddhismo indiano,La … Continua a leggere

Le parole del Buddha…

  Il Buddhismo è nato in India in un’epoca di grande rinnovamento spirituale. Dopo la morte del Buddha (480 circa a.C) il buddhismo prese a diffondersi in tutta L’India ramificandosi in numerose scuole. Tutte le scuole accettano i Principi enunciati dal Buddha Sakyamuni: Le 4 Nobili Verità (Cattari Ariya Saccani) L’Ottuplice Sentiero (Asta Aryamarganga) la suddivisione dei cinque aggregati (Skandha) … Continua a leggere