da: Quaranta versi sull’Esistenza

Estratto di alcuni aforismi da: “Quaranta versi sull’Esistenza” (Ulladu Narpadu) di Ramana Maharshi commento del prof. T.M.P. Mahadevan). Questa opera è considerata la più completa e sintetica esposizione degli insegnamenti del Maestro. n.1 – Dal momento che percepiamo il mondo, ne segue l’accettazione di un Principio Primo con molteplici poteri. L’immagine di nome e forma, l’osservatore, lo schermo sul quale … Continua a leggere

L’abbandono che tiene aperto il cuore…

Domanda: Quando si indaga sulla radice del “concetto di sé”, che ha la forma di “io”, sembrano sorgere ogni sorta di differenti, innumerevoli pensieri e nessun pensiero “io” indipendente dagli altri. Maestro: Che il caso nominativo, che è il primo caso, appaia o meno, le frasi in cui appaiono gli altri casi hanno come loro base il primo; similmente, tutti … Continua a leggere

Oltre l’agire e il non agire…

Spesso Ramana Maharshi disorienta i suoi visitatori e i suoi discepoli richiedendo loro un modo d’essere che non tiene conto né del linguaggio abituale, nè dei concetti soliti. (continua a leggere) Oltre l’agire e il non agire, Thaks,  Domande e risposte Tratto da: I Folli di Dio, Sugarco Ed. , 1985, pagg.120-24 *** Articoli correlati: Ramana Maharshi

Il Saggio Ramana Maharshi…

 potrei morire adesso, ora in questo momento e  cosa so io di me stesso?… cosa ho capito? Ramana Maharshi (1879-1950) Mistico indiano e Maestro dell’Advaita Vedanta del XX secolo. E’ uno dei saggi più celebrati in India Un giorno all’età di sedici anni, visse un’esperienza trasformante, che stava per cambiare la sua vita. Si pose improvvisamente la domanda: potrei morire adesso, … Continua a leggere