Le fondamenta dello Yoga in Ascolto…

iocuore, coraggio e la saggezza che svela l’inesistenza delle relazioni centrate sull’ego…

La nostra pratica non percorre un movimento lineare, le cose andranno lisce per un poco, poi probabilmente si interromperanno bruscamente, poi tutto ricomincia per poi nuovamente apparentemente fermarsi, e tutto questo senza una apparente logica, proprio questo modo di darsi del percorso di pratica ci chiede di mettere in dubbio il modo abituale in cui ci approcciamo agli avvenimenti, ci offre l’opportunità di un modo diverso di leggere il mondo e gli avvenimenti da come li leggiamo convenzionalmente…

E’ una pratica sottile e non facile, ma porsi nel percorso dello yoga e della meditazione senza mettere in discussione i propri pensieri è ….inutile…vi ritroverete dopo 5-10-20 anni…come quando avete iniziato…

“Qui non c’è sforzo compiuto inutilmente, non c’è danno. Anche una minima adesione a questa Via salva l’uomo dalla grande paura “

Bhagavad-Gîtâ , Samkhya-Yoga, Sloka 2.40

Ed. luni editrice,1997, pag.58

***

Articoli correlati: Bhagavad-Gîtâ, Maha-Bharata, il filo del sacro, della spiritualità, Hatha-Yoga in ascolto, lo yoga è un mezzo concreto, le mie scelte corrispondono a ciò che mi dà soddisfazione profonda?, se davvero cambiare non è questione di…

Le fondamenta dello Yoga in Ascolto…ultima modifica: 2014-05-29T08:04:59+02:00da loresansav1
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *