Senza una apparente logica…

io

La pratica non percorre un movimento lineare, le cose andranno lisce per un pò, poi probabilmente si interromperanno bruscamente, poi tutto ricomincia per poi nuovamente apparentemente fermarsi, e tutto questo senza una apparente utile logica. “Qui non c’è sforzo compiuto inutilmente, non c’è danno. Anche una minima adesione a questa Via salva l’uomo dalla grande paura “. Bhagavad-Gîtâ ,  Samkhya-Yoga, Sloka 2.40 Ed. … Continua a leggere

il Mahâ-Bhârata …

3693377094

(immagini tratte dal Film di Peter Brook “Mahâ–Bhârata”) La  Bhagavad-Gîtâ è un capitolo che fa parte del grande Poema Epico indiano Mahâ-Bhârata che narra la guerra tra due famiglie reali Pandava e i Kaurava. Al fine di rendere più concreto il contesto da cui è tratta la Bhagavad-Gîtâ, pubblico il Cap.22 – Nella foresta, tratto dal Mahâ-Bhârata, che è, dal mio … Continua a leggere

La semplicità naturale delle āsana: stare con sè

1689991200.2

Se non si alterano le āsana   in nessun modo ma se ne esplora la gestualità sconosciuta in rapporto agli effetti sulla nostra mente se si pratica asana in modo da  riequilibrare i toni energetici verremo condotto al momento della meditazione veramente centrati. L’intenzione si inverte torna a riassorbirsi nel punto originario dell’attenzione questo nello Yoga è Pratyâhârah   In quella che per tutti … Continua a leggere