La raccolta della roccia blu – vol. 3

vol 3

Hekigan roku, “Raccolta della Roccia blu – 3″, Cento casi dello Zen modello di tutti i kοan Traduzione del testo cinese PI YEN LU e commento a cura di Thomas e .J. C. Cleary Prefazione di Τaizan Μaezumi Roshi “La raccolta della roccia blu”, l’opera più venerata della tradizione buddhista zen, ci rivela cos’è l’illuminazione, cos’è la vita illuminata, e … Continua a leggere

Ciò che è chiamato esistente, esiste….

Siccome la natura propria di tutte le entità non è nelle cause, né nelle condizioni, individuali, né nella aggregazione delle casue e condizioni, né in qualsivoglia entità, in altre parole, non in tutti questi dunque,l tutte le entità sono vuote di una loro natura propria (“vuote” sta a significare che la natura propria indipendente è assente) Ciò che è chiamato … Continua a leggere

NOTTE d’ORO e OTTOBRE GIAPPONESE – Ravenna 2015

collaborazione con Liceo Artistico Nervi Severini e Ottobre Giapponese – Ravenna Venerdì 16 ottobre • ore 21.00 Incontro e pratica Yoga e Zen  l’Arte dell’irruzione del profondo Introduzione del Prof. Marco Del Bene sul tema La calligrafia nell’arte del Giappone. La pratica di Yoga sarà guidata da Loredana Sansavini ex Chiesa di S. Maria delle Croci, via Guaccimanni 5/7 – Ravenna Scarica … Continua a leggere

Shōbōgenzō: dal Zazen-shin

Citazione

6Non dobbiamo pensare semplicemente che quanto vediamo è quanto vediamo, ma dobbiamo convincerci che vi è un senso (profondo) da investigare in tutte le cose. Dovremmo sapere che pur vedendo Buddha possiamo non (ri)conoscerlo, e non capirlo. Allo stesso modo, pur vedendo l’acqua possiamo non (ri)conoscerla e vedendo le montagne possiamo non (ri)conoscerle. Limitarci al fatto immediato che ci sta di fronte agli occhi e non cercare più a fondo nelle cose, non è studio del buddhismo…

Tratto da: Shōbōgenzō,  Eihei Dōgen (1200-1253), cap.12 Zazen-shin  

Quando praticate la meditazione …

uomo

realizzate questi dieci insegnamenti: contemplate le verità misteriose; conservate la misericordia; mantenetevi quieti; restate liberi dagli attaccamenti; distinguete la via che porta all’illuminazione da quella che   la ostacola; praticate ciò che vi fa crescere spiritualmente; superate le difficoltà; siate consapevoli del vostro   livello spirituale; restate tranquilli sopportando ciò che vi è sgradevole; superate qualsiasi attaccamento.» Saichō (767-822) noto anche come … Continua a leggere