Prânâyâmah: la pratica del respiro naturale…

Yoga Sutra, Patanjali, Secondo libro  Sàdhana Pâda – Il libro della Strategia: La quarta sezione Patanjali nel definire âsana  non parla di particolari posizioni da assumere ma entra nel merito dell’essenza della posizione-stessa e dice che deve essere stabile pervasa da un sentimento di non-sforzo, analogamente quando prende in esame il Prânâyâmah non enumera i vari esercizi che possono portare … Continua a leggere

Le dimensioni che circondano il corpo…

Breve introduzione #2: śarīrāḥ e Kośa Nella tradizione mistica dell’India e nello specifico secondo lo Yoga  il corpo-fisico è una elaborazione grossolana di aspetti energetici sottili individuati in 3 involucri/corpi chiamati: śarīrāḥ/Kaya che circondano il corpo e che a loro volta all’interno includono altri 5 campi di energia/ o esperienza denominati Kośa, l’insieme di questi involucri condizionano  la nostra vita, per … Continua a leggere

Tisana al Rosmarino e Zenzero

Una tisana semplice e piacevole per rafforzare il sistema immunitario . Preparazione:   Ingredienti per una tazza grande 1 cucchiaino di rosmarino fresco o 1 cucchiaino di rosmarino secco 1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato o un pizzico di zenzero secco (per il sapore più delicato sia il rosmarino che lo zenzero io li preferisco freschi) Le quantità possono variare leggermente … Continua a leggere

Yoga e l’arrivo della Primavera#3

  T. Krishnamacharya regolava l’insegnamento dello Yoga anche in funzione delle stagioni. Alcuni principi semplici dell’Ayurveda possono aiutare nella transizione dall’inverno alla primavera, non soltanto nell’adottare alcune norme di vita, come già abbiamo visto nei due articoli precedenti (Yoga e Primavera#1,Yoga e Primavera#2) ma adattando la propria pratica personale dello Yoga. (continua a leggere) *** Articoli correlati: le direzioni energetiche nello … Continua a leggere

Aprile-amore (tratta dalla raccolta Onere del Vero – 1957)

Riporto una poesia di Mario Luzi che richiama in me la sensazione che nascosto tra il succedersi delle parole, accade sempre ciò che in noi “è”, ciò che una volta annullati, rimane.  “il pensiero della morte m’accompagna tra due muri di questa via che sale e pena lungo i suoi tornanti. Il freddo di primavera irrita i colori, stranisce l’erba, … Continua a leggere

La pratica in ascolto dei Bandha: 1. Jālandhara-Bandha Mudra

. Per le informazioni di base vedi articolo: La saggezza dell’ascolto nella pratica dei  Bandha – breve introduzione  . .. Significato del nome: Jālandhara = bloccare il mento contro lo sterno. E’ il primo dei tre Bandha.  Dall’ Hathayogapradipika, III-70 Kantamakucha hrudaye sthapayochhibukam drudam |Bandho jaalandharachyoyam jaramrutyuvinashakah Si contragga la gola e si prema saldamente il mento contro il petto: questo Bandha che distrugge la  … Continua a leggere