Una delle cose più difficili da imparare … | Buddhismo Theravada

890006272

“Una delle cose più difficili da imparare è che la consapevolezza non dipende da alcuno stato emozionale o mentale. Abbiamo dei preconcetti sulla meditazione, per esempio che sia una cosa per persone tranquille, che si muovono lentamente, da farsi in caverne silenziose. Queste sono circostanze favorevoli all’apprendimento, che si creano per facilitare la concentrazione e per imparare l’arte della consapevolezza. … Continua a leggere

Il Maestro Dzogchen: Chögyal Namkhai Norbu

norbu

Nato a Derghe, in Tibet orientale nel 1938, Chögyal Namkhai Norbu fu riconosciuto alla sua nascita come reincarnazione di un celebre maestro della tradizione Dzogchen. Nonostante la giovane età, verso la fine degli anni cinquanta era già noto come profondo conoscitore della cultura tibetana di Dzogchen e grande Maestro spirituale. La sua fama in India e in Tibet ebbe una … Continua a leggere

Il Pranayama nello  Yoga per la Meditazione: Seconda fase –  la respirazione toracica

torace

Conservate sempre lo spirito dell’ascolto in asana che significa attenzione alla porta che si apre sugli effetti. Praticate sempre con  l’attenzione sulla relazione tra respiro e movimento, cercando il momento in cui vanno insieme Entrate in relazione con il respiro con progressività. assaporate i cambiamenti E’ coinvolto l’addome e  il torace (continua a leggere Respirazione toracica

Il Sutra del Diamante:

70463159

 Vajracchedikā-prajñāpāramitā-sūtra  (frontespizio che apre l’antico manoscritto originale del sutra del diamante) […] Come una stella, un difetto visivo, una lampada, un gioco di prestigio, la rugiada, una bolla d’acqua, un sogno, un lampo e una nuvola: vedi così tutti i fenomeni composti [continua a leggere]