Le fantasticherie del passeggiatore solitario…

 – Quinta passeggiata – […] Attraverso le vicissitudini di una lunga vita ho notato che i periodi delle gioie più dolci e dei piaceri più vivi non sono tuttavia quelli il cui ricordo mi attiri e mi commuova maggiormente. Quei brevi momenti di delirio e di passione, per quanto possano essere vivi, e proprio per la loro stessa vivacità, sono tuttavia … Continua a leggere

Isha Upaniṣad

[…] 10. L’Assoluto, si dice, è diverso dalla conoscenza, diverso dall’ignoranza. Questo abbiamo udito dai saggi che ce l’hanno insegnato.  […] continua a leggere  Tratto da: Upaniṣad , a cura di Carlo Della Casa, Ed. Utet, 1983, pag.346-349 . Immagine Via: Marr-tb *** Articolo correlato: i limiti della conoscenza umana nelle upanishad

I Dosha…

  Vata, Pitta o Kapha: come riconoscerli? La nostra costituzione secondo l’Ayurveda Ecco un semplice test per determinare il Dosha della propria natura. Nessuna persona è di un solo tipo, quindi aspettatevi una certa mescolanza di caratteristiche- Il tratto dominante determinerà il vostro tipo. (clicca qui) Tratto da: Yoga e Ayurveda, David Frawley,  Ed. il Punto d’Incontro, 2001 Corrispondenze tra i Dosha (Sistema … Continua a leggere

Scheda Tecnica 18.1

Definizione della tensione arteriosa La tensione arteriosa è il riflesso della pressione del sangue nelle arterie. Questa misura si esprime in due cifre per esempio: 120/80 La prima cifra, più elevata, corrisponde alla pressione del sangue quando il cuore si  contrae e si svuota: è la pressione sistolica. La seconda cifra, corrisponde alla pressione del sangue quando il cuore si … Continua a leggere

L’autunno in tavola: le verdure cotte

Patate al gomasio Ingredienti per due persone Patate piccole quattro Gomasio un cucchiaino Prezzemolo tritato , . Preparazione Cuocere le  patate intere senza sbucciarle  al forno, a 180° C, per circa mezz’ora, senza condimenti e dopo averle bucherellate con la forchetta. A cottura ultimata, sbucciarle e servirle calde col gomasio e prezzemolo tritato

Lo scopo dello Yoga…

Copiare le forme dell’Hatha-Yoga così come sono descritte nei testi dello Yoga  allo scopo di giungere alla loro perfezione, non è il fine dello Yoga, così come mantenere a lungo una postura, non è segno di lucidità interiore. La preparazione del corpo, attraverso le āsana, è una parte molto importante della pratica che ci prepara: dal punto di vista fisico … Continua a leggere

Hatha-Yoga in ascolto…

    Il corpo, la respirazione, le āsana … tappe di avvicinamento all’antico Yoga indiano VIA esperienziale, che conduce dal rumore al silenzio dal movimento verso l’immobilità: la meditazione percorso evoluto e  ben distinto dalla pratica yoga si riprende il cammino verso “l’illuminazione”, cominciato in forme e luoghi di cui nella vita attuale non si ha più memoria consapevole…non è detto che questo accada… … Continua a leggere

Vuoto, non-senso, morte, panico…

queste sensazioni  mettono in discussione l’idea  che ci siamo fatti sulla vita  Le circostanze della vita ci pongono spesso di fronte a conflitti, a momenti intensi e problematici, e piano piano diventiamo incapaci di sopportare la vita. Ci viene in soccorso la psicologia, che per alcuni può essere di aiuto, mentre per altri no… Cosa fare? Ciò che sappiamo è che … Continua a leggere

Non iniziate a praticare Yoga per sopravvivere….

 …ma per sentire di ESSERE-VIVI…ecco alcune utili indicazioni per iniziare dando valore a questa ANTICA VIA…. Pasto: È consigliato non mangiare prima di 2 ore dall’inizio della lezione. Ma se avete molta fame, potete mangiare un frutto 30 minuti prima. Bevande: va bene bere dopo la lezione dell’acqua perchè in questo modo si prosegue il processo depurazione e disintossicazione iniziato con la … Continua a leggere