Il secondo Cakra: Swādhisthāna

swa_ok

      Terminologia Tantrica: swadhishthana, adhishthana, bhima, shatpatra, skaddala padma, wari-chakra Vedica: swadhishthana, medhra Puranica: swadhishthana Significato Swa= forza vitale, anima Adhisthana= sede, dimora “la sua dimora” deriva dal sanscrito: swa, che significa forza vitale, è anche chiamato: Cakra Sacrale, il Centro della Croce, la nostra dimora Tradizione: è presente solo nella tradizione induista Petali: 6 Sillabe Sui petali: Matrikas: Bam, Bham, … Continua a leggere

Prànâ-Ciò che va ovunque

Breve introduzione #3  e I Principi energetici del corpo-sottile i Vāyu Che cos’è il Prànâ? Prànâ è una parola sanscrita che significa Ciò che è presente ovunque (Pra=ovunque, an=andare) è più comunemente tradotto come forza-vitale. . Qual è l’origine del Prànâ?  Ci sono diverse scuole di pensiero sull’origine e la natura del Prànâ. Da alcune Tradizioni  è visto come un prodotto del … Continua a leggere

La pratica in ascolto dei Bandha

2. Uḍḍiyāna-bandha Mudra Per le informazioni di base: vedi articolo la saggezza dell’ascolto nella pratica dei Bandha .Significato del nome:  Uḍḍiyāna significa: tirare verso l’interno e l’alto. E’ il secondo dei tre Bandha. .   Dall’ Hathayogapradipika, III-55 Baddho yena sushumnayam praanastuddiyate yatah Tasmaduddiyanachoyam yogibhissamudahrutah E’ così chiamato dagli Yogin poiché grazie a esso il Prànâ, dopo essere stato trattenuto, s’innalza lungo … Continua a leggere

Lo sguardo straniante nella danza Odissi di Sanjukta Panigrahi…

Sanjukta Panigrahi – Odissi – Ardhanareeshwara Stuti (1/3) Il mio primo incontro con la danza indiana avvenne nel 1988 al  Festival del Teatro di Sant’Arcangelo di Romagna .Sul palco si esibiva in una danza Odissi Sanjukta Panigrahi (1944-1997). Danza difficile da comprendere, dallo sguardo-straniante, l’impressione che ne ebbi fu chiara da subito: mi si stava spalancando un intero universo, fu come se … Continua a leggere

Niyamah – i 5 atteggiamenti etici verso sé-stessi

La seconda sezione dell’Asthanga-Yoga riguarda il rapporto con noi stessi. Con Niyama si cerca di creare la relazione con noi stessi e le condizioni preliminari di ordine verso se stessi.(continua a leggere) *** N.B.: Questa interpretazione è personale e NON vuole essere né una traduzione né un commento, in quanto non sono una specialista in sanscrito, si tratta di una tappa lungo … Continua a leggere

Yama e Niyama – Breve introduzione

images

 la disciplina della quiete-morale:  I 5 atteggiamenti etici nelle relazioni – I 5 atteggiamenti etici verso sè stessi  Per Patanjali le varie osservanze, comportamenti, etiche ecc… sono direttamente funzionali alla pratica di Dhyana per la realizzazione del Samadhi. Yama e Niyama costituiscono le prime due sezioni del corpo dello yoga dell’Asthanga-Yoga  sono le discipline da applicare in rapporto a te stesso … Continua a leggere

Il percorso che crea le condizioni perché la coscienza ricada in se stessa: lo Yoga in ascolto

lotus

Lo Yoga fornisce i mezzi affinchè il corpo e la mente vengano a trovarsi in una condizione adatta per permetterci di calarci nella esperienza di sé non immaginata. Lo Yoga in ascolto è strutturato tenendo conto delle caratteristiche diverse delle persone perchè ciascuno di noi nasce con tendenze diverse. La psicoterapia può  aiutare le persone a dipanare la propria storia … Continua a leggere

Patanjali – Yoga Sutra, Aforismi: 2.20, 2.21

2 PADA

  Aforisma 2.20 – Drasta drsimatrah suddho’pi pratyayanupasyah                                                            Sebbene colui che percepisce “il fatto di guardare solamente” resti inalterato, a seguito dell’idea di andare e venire, sembra vedere da una direzione mentale. … Continua a leggere

Lo Yoga e il Sanscrito…#2

2244455466

i numeri da 6 a 10 il significato dei numeri in sanscrito utilizzati nello Yoga  (continua a leggere)  *** Articoli correlati: lo yoga e il sanscrito…#1

Patanjali – Yoga Sutra, Aforisma 1.36

asana1

  Aforisma 1.36 Visoka va jyotismati                              Nel dolore molto profondo, l’alternativa è “il chiarore del lampo”: questa è la dissociazione dalla sofferenza                  Patanjali, Yoga Sutra, Primo libro Samadhi Pada  – La Via del Samadhi Articoli correlati: I cinque klesha o afflizioni, Patanjali…Raja-Yoga, Aforisma 1.17, Yoga Sutra 1.1,1.2,1.3, Samadhi-Pada#1,